Finale Sanremo 2019: Ultimo ha vinto al televoto, polemica Twitter e Instagram

0
finale-sanremo-2019-ultimo-vince-televoto-polemica

La vittoria di Mahmood al Festival di Sanremo 2019 ha generato non poche polemiche tra gli spettatori e gli addetti ai lavori del Festival stesso. Il sistema di votazione pensato nelle due edizioni di Claudio Baglioni ha portato a un vero e proprio ribaltamento di ciò che era stato deciso dalla giuria popolare. Se Ultimo, particolarmente amato dal pubblico, ha vinto al televoto (in maniera anche piuttosto netta), la giuria demoscopica e la sala stampa hanno – con il 60% delle votazioni di loro competenza – ribaltato le votazioni, portando il cantante italo-egiziano alla vittoria con il brano Soldi. Ne è derivata una grande polemica, perpetrata attraverso i social.

Sanremo 2019: percentuali di televoto, giuria demoscopica e sala stampa

Per la prima volta da quando il sistema delle votazioni è stato cambiato, il voto delle giurie demoscopica e di sala stampa è stato determinante. Già in passato, con Fabio Fazio, il sistema aveva portato all’affermazione di alcune canzoni contro il parere della giuria popolare, ma mai aveva determinato un risultato di questo genere.

Il sistema di votazione pensato da Claudio Baglioni è il seguente: il voto della giuria popolare ha il 40% di validità, contro il 30% di importanza destinato a giuria demoscopica e sala stampa. Per la finale, invece, il sistema è cambiato ulteriormente: 50% della giuria popolare, 30% della sala stampa e 20% della giuria d’onore. Attraverso il sistema, che offre un margine minimo al pubblico da casa, molte votazioni sono state riequilibrate o, come nel caso di Mahmood, addirittura sovvertite.

Il pubblico da casa ha votato per la vittoria di Ultimo al 46,5%. Il 38,5% dei voti per la vittoria è andato, invece, a Il Volo (finiti sul gradino più basso del podio) mentre il restante 14,1% del pubblico ha votato Mahmood per la vittoria.

Il giudizio è stato completamente sovvertito. Con il 50% affidato a giuria d’onore e sala stampa le votazioni sono state, in definitiva, favorevoli per il cantante italo-egiziano; Mahmood ha vinto con il 38,9% dei voti, appena tre punti di percentuale in più rispetto a Ultimo, che ha ottenuto il 35,6%. Terzi Il Volo, distanti al 25,5%.

La Instagram story di Ultimo e la polemica

Se le parole di Ultimo pronunciate in conferenza stampa al termine del Festival di Sanremo 2019 erano state piuttosto polemiche, la polemica stessa non si è placata a distanza di qualche ora dal termine della manifestazione musicale. Il cantautore romano non sembra aver smaltito abbastanza l’amarezza della sua sconfitta e si è affidato al suo profilo Instagram per pubblicare una storia che ha suscitato una polemica sui social.

Subito dopo la fine del Festival di Sanremo il cantautore ha pubblicato, su Instagram, un selfie con l’emblematica didascalia: “La mia vittoria è la gente che sta con me. Sono gli Ultimi. – ha affermato – Sempre dalla parte vostra. Il vero ‘Sanremo’ inizia ora. Ci vediamo al tour di Maggio e allo Stadio Olimpico.”

Il post ha suscitato una vera e propria divisione nel popolo di Instagram: da un lato chi gli ha destinato affetto, dall’altro chi l’ha etichettato come maleducato o semplicemente poco umile. Le stesse polemiche hanno avuto eco anche in sala stampa, dove Ultimo è stato contestato per le sue parole e ha suscitato polemica il modo in cui ha detto “ragazzo”, riferendosi a Mahmood.

A distanza di qualche ora, Ultimo ha – poi – pubblicato una Instagram story in cui è immortalato il momento della vittoria di Mahmood. Mentre i festeggiamenti erano in atto, in sovrimpressione sono apparse le percentuali del televoto della giuria popolare, secondo la quale la vittoria di Ultimo è netta rispetto a Il Volo e Mahmood (46,5% contro il 38,5% de Il Volo e il 14,1% di Mahmood).

La didascalia che ha accompagnato il frame non lascia spazio a troppe interpretazioni: “Questo il televoto da casa. La gente è la mia vittoria”. 

Le polemiche su Instagram e Twitter dopo la vittoria di Mahmood

Le polemiche che sono nate a seguito della vittoria di Mahmood al Festival di Sanremo 2019 non si sono certamente fermate. A distanza di ore i social più utilizzati al mondo sono pieni di commenti, post, storie e tanto altro ancora. Rispondendo agli hashtag #sanremo2019 o simili, in molti hanno espresso i loro pareri, spesso con toni anche piuttosto accesi.

Lo stesso Ultimo, su Twitter, ha ripreso parzialmente ciò che aveva detto anche su Instagram, aggiungendo che “da casa eravamo il quadruplo”. In molti, facendo polemica sulla vittoria di Mahmood, hanno tirato in ballo anche argomentazioni di tipo politico. Secondo molte voci su Instagram e Twitter, infatti, la vittoria di Mahmood sarebbe arrivata per ragioni più politiche che di bravura del cantante o di qualità della canzone. Dalla politica alla satira, passando per la mera offesa, le reazioni sono state tutte differenti tra di loro.

In molti, invece, si sono scagliati contro il sistema di votazione vero e proprio: se il 50% delle giurie – è questa la sintesi dei commenti – ha il potere di sovvertire il giudizio popolare, allora il televoto è tutto una farsa e andrebbe eliminato. In quest’ambito, in molti hanno espresso il proprio dissenso, sentendosi come presi in giro di fronte alle percentuali sovvertite.

Non mancano, infine, altre due categorie di commenti e post: i primi, che circolano sotto i post degli account ufficiali del Festival di Sanremo, rispondono tutti all’hashtag #iostoconUltimo. Mentre la seconda categoria è, purtroppo, più indecorosa: dalla fine del Festival si sono moltiplicati i commenti razzisti sul vincitore italo-egiziano, che hanno fatto leva sull’origine africana del cantante. Affini a questi commenti c’è chi crede nel complotto del Festival “politico”, che avrebbe premiato volutamente un cantante le cui origini sono egiziane.

Leggi anche le altre Notizie di attualità e curiosità di ZZ7 anche su Google News e premi la Stellina cliccando QUI sotto per seguire le News.