Senza categoria

Sarnano: madre e figlio muoiono nell’incendio della loro casa, salvo il padre

Sarnano: un incendio nel corso della notte ha distrutto un appartamento dove stavano dormendo padre, madre e figlio, dei tre si è salvato solo il padre. si indaga per appurare le cause del rogo.

Intervento dei Carabinieri

Nella notte, intorno a mezzanotte  in località Case Rosse, sono intervenuti i Carabinieri di San Ginesio, per trarre in salvo una famiglia in trappola nel proprio appartamento che bruciava; i militari sono riusciti a portare fuori dalla casa in fiamme il padre  disabile, di 68 anni seduto su una sedia a rotelle;  hanno tentato di portare in salvo anche la moglie e il figlio, anche lui disabile ma la cortina troppo densa di fumo e il fuoco sempre più alto ha impedito ai militari di completare  il salvataggio.

Per madre e figlio nulla da fare

Sono sopraggiunti sul luogo dell’incendio anche i sanitari del 118, che hanno portato fuori dall’appartamento il figlio, un uomo di 38 anni, invalido, che si trovava in camera da letto senza sensi ma vivo; una volta portato all’esterno è stato sottoposto al primo soccorso di emergenza ma poco dopo è morto. I vigili del fuoco di Macerata e di Ascoli invece hanno recuperato il corpo della madre, una 64enne,  che si era rifugiata in un ripostiglio ed era morta all’interno del medesimo.

Feriti anche due Carabinieri

Il padre è stato trasportato all’ospedale di Macerata, i sanitari hanno fatto sapere che non è in pericolo di vita; nel corso del salvataggio sono rimasti feriti anche due carabinieri intervenuti, che si sono ustionati le mani. Le salme della donna e di suo  figlio sono state trasportate all’obitorio di Macerata e sono in corso gli accertamenti, mentre l’appartamento è stato posto sotto sequestro per verificare le cause del rogo; i primi rilievi hanno ipotizzato che non si tratta di dolo, il fuoco è partito dal camino rimasto acceso e si è propagato al divano antistante e poi al resto della casa.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.