Sasso contro parabrezza: donna muore d’infarto

By | 10 novembre 2017

Sasso sul parabrezza dell'auto, la morte di una 62enneShock nel Milanese per un episodio squallido avvenuto ieri sera. Qualcuno, a Cernusco sul Naviglio, si era nascosto vicino a un terrapieno, aspettando l’arrivo di qualche vettura per lanciare un sasso. Un atteggiamento aberrante che è costato la vita a una 62enne a bordo di una Opel Astra. La signora ha avuto un infarto per la forte paura. Un blocco di calcestruzzo aveva improvvisamente sfondato il parabrezza. I soggetti che avevano lanciato il sasso si erano dati alla fuga ed ora sono ricercati. Quel blocco di calcestruzzo aveva frantumato il parabrezza dell’auto ma fortunatamente nessuno dei 4 occupanti era rimasto ferito. La signora, seduta vicino al conducente, ha subito accusato un malore ed è deceduta. Il dramma è avvenuto sulla SS 121, nei pressi di Cernusco sul Naviglio (Milano), strada che porta a Carugate (Milano). Erano circa le 23.30. Sul posto sono arrivati i carabinieri del Comando provinciale di Milano, che hanno immediatamente sequestrato l’auto colpita dal grosso sasso. L’autorità giudiziaria, nelle prossime ore, disporrà l’esame autoptico sul corpo della 62enne.

Vittima apparteneva a un gruppo di preghiera

Le persone a bordo dell’auto colpita dal sasso, ieri sera, erano parte di un gruppo di preghiera e rincasavano, dopo aver partecipato a un ritiro spirituale a Pontirolo Nuovo (Bergamo). Tutto era andato bene, ma all’improvviso il dramma. Un grosso sasso era stato scagliato da sconosciuti contro il parabrezza dell’Opel Astra, all’altezza della faccia.

La 62enne, nonostante non fosse rimasta ferita, aveva provato molta paura. Un infarto l’ha stroncata. Non c’è stato nulla da fare. Il conducente ha arrestato il veicolo dopo aver percorso altri 50 metri ed ha chiamato il 118 e i carabinieri.

Solo l’esame autoptico potrà permettere di scoprire la causa del decesso della signora milanese. L’ipotesi più accreditata è quella dell’infarto dovuto a una forte emozione, in questo caso la paura. Quel sasso piombato sul parabrezza, all’improvviso, ha scosso anche gli altri occupanti ma nessuno ha accusato malori. Si dovrà scoprire, dunque, se la signora avesse  problemi cardiaci.

L’infarto per una forte emozione

Infarto conseguente al sasso lanciato sul parabrezza dell’auto. I carabinieri adesso sono alla ricerca dei soggetti sul terrapieno che hanno scagliato quell’oggetto pesante.

Le reazioni emotive possono avere effetti nefasti per la salute. Ne sono consapevoli adesso le persone che, ieri sera, hanno visto morire la 62enne.

Sono innumerevoli le prove scientifiche che sottolineano l’influenza delle emozioni sulla salute. Infarti, ictus e cardiopatie causano circa 40% delle morti nelle nazioni industrializzate. Il motivo? Stili di vita erronei e tanto stress ed emozioni forti. In Paesi dove poche persone hanno e guidano la macchina sono rarissimi episodi analoghi a quello avvenuto ieri sera vicino a Cernusco sul Naviglio.

Vedere un sasso che finisce sul parabrezza della propria auto, e lo sfonda, certamente genera una forte emozione e chi ha problemi cardiaci potrebbe sentirsi male. Il cuore della 62enne milanese non ha retto alla forte emozione.

L’esame post mortem consentirà di fare chiarezza sulla morte della signora che viaggiava sull’auto colpita dal sasso. La signora era cardiopatica o in buona salute? Al di là delle condizioni di salute dalla vittima, occorre rimarcare la mostruosità del gesto commesso da una o più persone.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *