Scatta allarme antincendio a ‘I Gigli’ di Campi Bisenzio: il panico

By | 18 settembre 2017

Allarme antincendio scatta a 'I Gigli' di Campi Bisenzio: clienti impauritiEra stato un bimbo a rompere il vetro dell’allarme antincendio nel negozio Zara del centro commerciale ‘I Gigli’ di Campi Bisenzio. Il gesto ha scatenato un vero caos. Fuggi fuggi generale e paura. Molti avventori hanno creduto che si trattasse di un attacco terroristico. La psicosi sarebbe stata alimentata anche da bufale sul web che parlavano di boati e scoppi. Niente di tutto ciò. L’allarme antincendio è scattato per un bimbo probabilmente sfuggito al controllo dei genitori. Dopo l’entrata in funzione dell’allarme antincendio, le persone che stavano osservando le vetrine dei negozi, all’interno dello shopping center ‘I Gigli’, si sono dovute radunare nel parcheggio. Tanta paura per nulla, o comunque per un’azione in alcun modo ricollegabile al terrorismo. In tempi di massima allerta contro gli attacchi terroristici, comunque, la reazione dei clienti presso il centro commerciale fiorentino era prevedibile. Un episodio simile era accaduto presso i vicini Uci Cinemas: un ragazzino, alla fine del film, aveva fatto scattare l’allarme, costringendo gli spettatori a lasciare la sala anticipatamente.

‘I Gigli’: direzione ha rassicurato gli avventori

Lo stato di allerta, al centro commerciale ‘I Gigli’, è durato poco in quanto la direzione, mediante gli altoparlanti, ha rassicurato i clienti che, nel giro di qualche minuto, sono potuti tornare dentro, ad osservare le vetrine e fare shopping. Da accertare, comunque, il motivo per cui quel bimbo ha rotto il vetro dell’allarme antincendio. Sul posto, dopo l’entrata in funzione dell’allarme, si erano recate diverse pattuglie dei carabinieri per tranquillizzare le tante persone che avevano scelto tale location per trascorrere una parte di domenica.

Il comunicato dell’ufficio stampa dello shopping center

Ieri sera l’ufficio stampa del centro  commerciale ‘I Gigli’ ha diffuso il seguente comunicato per fare chiarezza sull’episodio: ‘Oggi alle 16.30, al centro commerciale I Gigli, un bambino inavvertitamente ha rotto il vetro del sistema antincendio nel negozio Zara. Immediatamente è partito il messaggio di evacuazione all’interno dello store Zara e i visitatori si sono indirizzati verso l’uscita. Ristabilita poco dopo la normalità’.

Un comunicato chiaro e dettagliato, dunque, quello dell’ufficio stampa del centro commerciale di Campi Bisenzio, particolarmente affollato nel weekend.

I centri commerciali rientrano tra i luoghi preferiti dai terroristi perché sono ‘soft-target’, ossia luoghi pieni di civili e difficili da proteggere per la loro conformazione ‘open space’. E’ per tale motivo che ieri, presso ‘I Gigli’ molti hanno avuto molta paura. Proprio un anno fa, in un centro commerciale di Houston (Usa), un uomo armato era entrato in un centro commerciale, aprendo poi il fuoco e ferendo diversi clienti. L’uomo era stato neutralizzato dalla Polizia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *