Scopre la moglie a letto con due africani: rischia malore e la lascia

By | 23 ottobre 2017

Operaio torna a casa prima e scopre moglie con due africaniNessuno vorrebbe trovarsi nella stessa situazione in cui, di recente, si è trovato un operaio 35enne di Ascoli. L’uomo si era recato al lavoro, come al solito, ma all’improvviso un dispositivo si era rotto. In attesa della riparazione, il datore di lavoratore aveva deciso di mandare tutti a casa prima del previsto. Del resto, in quel modo non si poteva lavorare. Il 35enne, felice, non vedeva l’ora di fare una bella sorpresa alla moglie, con cui avrebbe voluto farsi una bella passeggiata in centro. Una volta entrato in casa, però, la moglie non c’era. L’operaio era entrato in ogni camera. Gli era rimasta solo la camera da letto da controllare. Dopo aver aperto quella porta si è trovato davanti a una scena nauseante: sua moglie era nuda sul letto insieme a due africani. E’ scoppiato il caos in camera e per poco il 35enne non veniva colto da un malore. E mentre la moglie proferiva frasi del tipo ‘caro, non è come credi’, l’operaio metteva i suoi indumenti e le sue cose nella valigia. Poi è uscito di casa.

Il marito tradito è tornato a vivere dai genitori

Sembra che il 35enne tradito di Ascoli sia tornato a vivere con i genitori. Una storia da far invidia al migliore dei film: lui stacca dal lavoro prima, torna a casa e scopre la moglie a letto con gli amanti africani. La coppia ascolana era sposata da qualche anno. Fino alla ‘piccante’ disavventura, erano andati sempre d’accordo.

La donna ‘focosa’ e fedifraga aveva conosciuto i due africani davanti al centro commerciale Città delle Stelle di Villa Sant’Antonio. Gli stranieri avrebbero proposto all’ascolana di acquistare qualche capo di abbigliamento intimo per il marito. Lei aveva accettato e pagato la merce; poi i tre si erano recati a casa di lei per consumare un rapporto ‘intimo’.

Scena da commedia ‘piccante’ anni ’80

L’operaio 35enne di Ascoli, se quel macchinario non si fosse rotto, non avrebbe scoperto il tradimento. Forse il destino ha voluto fargli capire chi aveva vicino, chi aveva sposato. L’operaio, in fin dei conti, ha reagito in maniera elegante, senza attaccare nessuno. L’uomo ha saputo mantenere il controllo e in un istante ha fatto le valigie e si è volatilizzato.

I tradimenti, oggi, vengono scoperti anche online e mediante apparecchi elettronici. Il 35enne ascolano, invece, si è trovato inconsapevolmente protagonista di una commedia sexy anni ’80.

Un uomo torinese, invece, ha scoperto che la moglie lo tradiva mediante gli sms. Messaggi inequivocabili sul telefonino della donna. Il marito tradito, allora, ha pensato subito di vendicarsi nel peggiore dei modi, informando la coniuge dell’amante: ha fatto copia e incolla di quei messaggi e li ha inviati via WhatsApp alla moglie del presunto amante. Un atteggiamento che però rischia di creare seri problemi al marito tradito. Il motivo? L’uomo ha sottratto messaggi privati dal telefono di un’altra persona (la moglie). Su questa vicenda si pronuncerà Ludovico Morello, giudice del tribunale di Ivrea.

‘E’ soltanto la coda penale di una causa di separazione che segue un altro legale e che tra i due va avanti da oltre un anno e mezzo. Mi auguro francamente che le parti in causa, alla fine si mettano d’accordo’, ha detto l’avvocato del marito tradito di Torino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.