Sgarbi non paga il conto ad Acerra: rissa con le Iene

By | 11 marzo 2018

acerra-sgarbi-iene-conto-pizzeriaIl critico d’arte Vittorio Sgarbi forse immaginava un post elezioni politiche migliore. Invece ha trionfato Luigi Di Maio, quel ‘Giggino’ che ha spesso dileggiato durante i video postati su YouTube. Ora Luigi ha vinto e Sgarbi ha perso. Quest’ultimo però non vuole riconoscere la sconfitta e sovente parte col suo linguaggio ‘pesante’, lontano anni luce dalla dialettica civile ed educata. Ma Sgarbi lo conoscono tutti. Adesso lo conoscono anche gli inviati delle Iene. Prima del suo intervento nella rassegna Tempo di libri, il critico d’arte ferrarese è stato avvicinato da due inviati della celebre trasmissione televisiva con in mano guanti di plastica, bicchieri e piatti sporchi. Il motivo di tale stramba incursione è il conto che Sgarbi non avrebbe pagato in una pizzeria di Acerra (Napoli). Proprio in tale cittadina il critico d’arte era candidato con Forza Italia.

Lo spettacolo di Cristicchi

Quando le Iene hanno ricordato a Sgarbi che, dopo aver mangiato in una pizzeria di Acerra, non aveva pagato il conto è scoppiato un putiferio. Sono dovuti intervenire gli addetti alla security per riportare la situazione alla normalità. Ecco la versione di Sgarbi: ‘Vado allo spettacolo di Cristicchi. Cristicchi mi invita al ristorante, arriviamo lì con gente di Cristicchi e ci chiedono selfie e video per pubblicizzarsi. Dopodiché ci salutano e ci baciano, ma nessuno porta il conto’. Il critico d’arte ha poi aggiunto: ‘Ha chiesto video e selfie e nessuno ha portato il conto. È chiaro? Ma poi perché devo pagare io? Paghi Cristicchi. Io ero ospite di Cristicchi’.

Il critico d’arte ha cercato di dimostrare la sua buona fede, davanti alle Iene, mostrando e leggendo il messaggio con cui aveva chiesto un Iban al titolare del locale per pagare il conto: ‘Perché loro non vogliono essere pagati. Preferiscono fare pubblicità mandando l’immagine di quello che non ha pagato. Perché non mi ha portato il conto? Portami il conto, se non me lo porti non pago’. Un inviato delle Iene, allora, ha affermato: ‘Te lo facciamo arrivare sto conto. Lo chiamiamo subito, così te lo diciamo in diretta’.

Disfatta di Sgarbi ad Acerra, Di Maio vincitore

Sgarbi, candidato del centrodestra ad Acerra è stato travolto dalla carica pentastellata. Il frontman del M5S Luigi Di Maio ha trionfato nell’uninominale per la Camera nel Comune campano, incassando il 64% dei consensi, contro il 20% di Sgarbi. Questo non ha potuto fare altro che consolarsi con una pizza e tornarsene a casa. Nonostante la pesante sconfitta, il critico d’arte ha tuonato durante un’intervista a Porta a Porta: ‘Quello non è un collegio: è un territorio di disperati che danno i voti a un personaggetto, a uno che non sa neanche guidare’.

La parola al titolare del ristorante di Acerra

Sgarbi non ha pagato la pizza ad Acerra. Vero o falso? La parola ora va a Vincenzo Di Fiore, il pizzaiolo di Acerra. Secondo Di Fiore, Sgarbi non ha pagato un conto di 147,50 euro nel suo ristorante: ‘A fine serata prima sono andate via le ragazze, poi lui col suo autista. Credevo si stesse alzando per dirigersi alla cassa, invece in un batter d’occhio si sono dileguati tutti. Nessuno ha pagato, né tantomeno qualcuno è successivamente ritornato o si è fatto sentire’.

La replica di Sgarbi

Per dovere di cronaca, riportiamo anche la replica di Sgarbi al signor Di Fiore, durante la trasmissione La Zanzara: ‘Nessuno ha portato il conto. Eravamo in sei, con Cristicchi. Chiedessero il conto a Cristicchi. Hanno chiesto fotografie, selfie e video a me. Mi paghino i selfie e non facciano gli spiritosi in quella città. Siamo stati mandati in quella pizzeria dal titolare del teatro dove si era esibito Cristicchi. Nessuno mi ha detto di pagare il conto, porca p****a. Me lo chiedessero, io sono stato mandato lì dal titolare del Teatro. Paghino i selfie, porca p*****. Sono gentaglia. Hanno fatto 8, 10 foto con me e non hanno avuto il tempo di chiedermi il conto. Gentaglia’.

I conduttori de La Zanzara hanno telefonato al proprietario del locale di Acerra, che ha rimarcato di non essere stato pagato da nessuno, nemmeno da Sgarbi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.