Shock a Caltagirone: cadavere decapitato e senza braccia nella pineta

By | 9 dicembre 2017

Giorno dell’Immacolata scioccante per molti abitanti di Caltagirone, comune in provincia di Catania noto anche per le ceramiche. Alcune persone stavano portano a spasso i loro cani in una pineta, presso la contrada Semini, quando si sono trovati davanti a una scena raccapricciante. Quello che sembrava un manichino in realtà era un cadavere decapitato e senza braccia. Subito sono stati avvertiti i carabinieri. Sembra che il cadavere sia di un romeno 50enne. I carabinieri di Caltagirone e quelli del comando provinciale di Catania ritengono che la mutilazione sia stata eseguita per rendere difficile l’identificazione della vittima.

Il movente?

Chi ha ucciso il romeno 50enne? E perché? Gli investigatori non escludono nessuna ipotesi, anche se è probabile che il delitto non sia riconducibile alla criminalità organizzata ma alla sfera personale.

Di solito le vittime della cosiddetta ‘lupara bianca’ non vengono ritrovate e vengono mostrate a tutte per incutere timore. E’ probabile che il romeno sia stato trucidato da qualche conoscente o parente.

Gli arti del romeno sono stati tagliati con uno strumento alquanto affilata, tipo un machete o un’ascia. Belle nette le recisioni.

Cadavere verrà sottoposto all’autopsia

La Procura di Caltagirone ha immediatamente ordinato di sottoporre il cadavere all’esame autoptico e a quelli tossicologici per risalire all’identità della vittima ed ottenere informazioni utili per scoprire gli autori del crimine.

Gli inquirenti ritengono che l’uomo sia stato ucciso in un punto diverso da quello del ritrovamento.

Giuseppe Verzera, procuratore di Caltagirone, ha detto nelle ultime ore che adesso la cosa più importante è identificare la vittima: ‘Finché non sappiamo chi sia è difficile dare un indirizzo preciso alle indagini…’.

Modus operandi tipicamente mafioso

Per Verzera il modus operandi è tipicamente mafioso ma è probabile che il delitto non abbia a che fare con la criminalità organizzata.

Non è escluso che l’orribile omicidio sia il frutto di una vendetta o di un oltraggio tra immigrati.

Perché quel cadavere è stato lasciato nella pineta?

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.