Cronaca

Sindaco di Giovinazzo aiuta i bisognosi raddoppiandosi lo stipendio

Giovinazzo, sindaco aumenta la sua indennità per aiutare gli indigentiCome aiutare i poveri e i bisognosi del proprio Comune? Con un’indennità maggiore. La decisione presa dal sindaco di Giovinazzo (Bari), Tommaso De Palma, sta facendo discutere. In sostanza, il primo cittadino pugliese ha deciso di aumentarsi lo stipendio per sostenere le famiglie povere di Giovinazzo. E pensare che quando venne eletto, 5 anni fa, si tagliò l’indennità, portandola a 1.400 euro lordi al mese. Lo scorso giugno De Palma è stato rieletto dai suoi concittadini e, poco dopo, ha adottato una determina per incrementare la sua retribuzione, che adesso sfiora i 2.800 euro al mese. Una decisione insolita e coraggiosa, che sta spaccando l’opinione pubblica e sollevando non poche polemiche. C’è chi, ad esempio, reputa clientelista la manovra del sindaco pugliese. Nessuno, però, può eccepire nulla al primo cittadino, visto che nei Comuni con più di 15.000 abitanti il sindaco può arrivare ad intascare, ogni mese, fino a 3.100 euro lordi.

Un aumento con finalità solidaristica

L’aumento dello stipendio del sindaco De Palma ha una finalità filantropica. L’imprenditore prestato alla politica ha capito, in tutti questi anni, che molti suoi concittadini hanno bisogno di aiuto. Nessuna ironia, dunque, e nessun desiderio di arricchirsi. Il primo cittadino di Giovinazzo ha spiegato: ‘In questo modo riuscirò ad aiutare meglio e più velocemente chi ha bisogno del mio aiuto. Ho scelto di prendere l’indennità piena perché mi sono reso conto che la macchina amministrativa è troppo lenta quando si tratta di aiutare i poveri’.

De Palma ha riferito che, dal momento in cui è diventato primo cittadino, si è trovato molte volte ad acquistare farmaci e sborsare denaro per visite oculistiche per bimbi: ‘Una volta ho comprato anche la carne a una signora che non ne mangiava da mesi’. Un sindaco sui generis, quindi, a Giovinazzo. Un rappresentante della collettività che vuole eludere le lungaggini burocratiche e soddisfare rapidamente i bisogni primari dei suoi concittadini. De Palma sarebbe la materializzazione del welfare a Giovinazzo. Una bella iniziativa, almeno in teoria. Adesso bisogna attuarla.

Tanti scettici: la critica di Sinistra Italiana

Gli scettici sono tanti e l’opposizione contesta la scelta di De Palma, imprenditore che, anni fa, non appena ‘agguantato’ lo scranno di primo cittadino, si ridusse notevolmente l’indennità. Adesso la decisione opposta, contestata, tra gli altri, da Sinistra Italiana. Il segretario regionale di tale partito, Nicola Bavaro, tuona: ‘Fino a 5 anni fa dichiarava che non aveva bisogno della politica per vivere. Ora si raddoppia lo stipendio perché dice di voler aiutare i più bisognosi. Fa tutto lui e decide ci aiutare e chi no’.

De Palma, lo scorso giugno, ha avuto la meglio sull’agguerrito concorrente Daniele De Gennaro, che pensava di avere la carica sindaco in mano.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.