Siracusa: ruba in profumeria, poi paga con banconota falsa

By | 31 maggio 2017

Ruba profumi e paga con moneta falsaUna ragazza di 24 anni è finita agli arresti domiciliari dopo essere stata sorpresa a rubare in una profumeria. E’ accaduto lo scorso weekend presso il centro commerciale Auchan di Siracusa. Ester Di Mauro, residente a Priolo Gargallo, era entrata in profumeria con un’altra persona ed aveva rubato qualche profumo. La ragazza è stata scoperta e, subito, ha detto di essere disposta a pagare il bottino. Peccato che quella banconota da 50 euro con cui voleva saldare il conto fosse falsa.

Ladra finisce ai domiciliari

Una storia curiosa a Siracusa. Una 24enne ha dapprima rubato profumi in un centro commerciale e, dopo essere stata beccata, ha cercato di rifilare una banconota falsa ai commessi. Questi hanno subito chiamato i carabinieri dell’aliquota radiomobile di Siracusa ed hanno posto agli arresti domiciliari la Di Mauro per spendita di moneta falsa. Sembra che la giovane abbia precedenti penali. I profumi, in Italia, sono senza dubbio tra le cose più rubate. Probabilmente la giovane Hester sognava una fragranza costosa che, quindi, non poteva permettersi e quindi ha pensato di rubarla. Il suo atteggiamento, però, è a dir poco deprecabile. E’ vietato rubare, così come spacciare moneta falsa.

Il furto di profumi a Manoppello

A Manoppello, lo scorso marzo, era stato messo a segno un colpo grosso in una profumeria. Un romeno si era portato via ben 200 profumi, di diverse marche. L’immigrato è stato individuato ed arrestato un mese dopo. Il valore del bottino era di circa 25.000 euro. Il romeno aveva agito con un complice, tuttora ricercato. I due, secondo la ricostruzione fatta dalle forze dell’ordine, avevano dapprima rubato un furgone a Teramo e poi si erano recati nei pressi della profumeria di Manoppello per mettere a segno il colpo. L’immigrato e il complice riuscirono a trafugare un grosso quantitativo di profumi di marca in men che non si dica, dandosi poi alla fuga. Il furgone servito per l’incursione è stato restituito al legittimo proprietario dai poliziotti.

Una ragazza di Siracusa è finita ai domiciliari per il furto di profumi e spendita di moneta falsa. Nonostante ciò, sembra che nella cittadina siciliana siano diminuiti i furti negli ultimi mesi. Il questore Mario Caggegi aveva detto lo scorso gennaio: ‘Complessivamente, nell’anno appena trascorso, l’andamento del fenomeno criminale in questa provincia ha evidenziato una significativa contrazione del numero complessivo dei delitti commessi’. Una buona notizia, dunque, per tutti gli abitanti di Siracusa e per quelli che pretendono più sicurezza ed ordine nei centri urbani. I delitti commessi nella cittadina siciliana sono passati dai 16.492 del 2015 ai 14.758 del 2016.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.