Cronaca

Siriano uccide moglie e fa diretta Facebook: ‘Questo è come finirete’

uccide-moglie-in-germaniaUn rifugiato siriano in Germania, Abu Marwan, ha fatto una diretta Facebook orribile. Il 41enne ha ucciso la moglie e poi si è fatto vedere sul popolare social col volto e le mani ancora piene di sangue. Il suo intento è stato quello di far capire a tutte le donne la fine che potrebbero fare comportandosi in un certo modo. Marwan viveva a Mühlacker, nel Baden-Württemberg, quando ha ucciso la moglie ed è scappato col figlio 12enne. Il filmato orripilante mostra l’uomo preoccupato e ansimante, col volto e le mani piene di sangue, che spiega il motivo per cui, poco prima aveva trucidato la consorte.

Omicida si era separato dalla moglie

Abu Marwan ha ammesso, durante la diretta Facebook, di aver commesso l’omicidio dopo la separazione dalla moglie. Il siriano indossa occhiali e una giacca nera: è ansioso e si tocca spesso il volto con la mano insanguinata. Marwan sostiene di essere stato allontanato dalla donna quando ha cercato di parlarle. Lui avrebbe voluto risolvere alcune questioni familiari.

Il siriano parla in arabo nel filmato. Dice che il suo gesto cruento non è altro che un messaggio per tutte le donne che irritano i mariti. ‘Questo è come finirete’, afferma il 41enne, esortando gli utenti a condividere il cruento video. L’omicida e il figlio appaiono dapprima in una stanza, poi in una strada. A un certo punto si fermano davanti a un muro. Secondo i media locali, il rifugiato sarebbe scappato col figlio 12enne prima della diretta su Facebook. I poliziotti hanno scoperto ed arrestato Marwan a Karlsruhe, non molto distante dalla scena del crimine. L’uomo è accusato di aver ucciso la compagna 37enne con 5 coltellate al collo.

Polizia intervenuta su segnalazione della figlia minore

I poliziotti si sono messi alla ricerca del siriano dopo la segnalazione dell’omicidio, fatta dalla figlia della coppia. Da quando Facebook ha lanciato la nuova funzionalità, due anni fa, ha ricevuto molte critiche. Finora sono stati trasmessi in diretta molti crimini. Il tabloid Sun ha contattato Facebook ma ancora non ha ricevuto risposte. Alla donna 37enne è costato caro opporsi all’ex marito. La signora, che aveva la custodia dei 3 figli, non era più interessata a dialogare col marito.

Secondo la stampa tedesca, Abu Marwan aveva spesso chiamato l’ex moglie per chiederle denaro. Diversi tabloid tedeschi hanno anche scritto che la giovane figlia della coppia era in casa mentre il padre uccideva la madre e, alla fine, ha chiamato la Polizia.

Una famiglia ‘molto carina’

Il procuratore capo che coordina le indagini, Bernhard Ebinger, ha detto: ‘Venerdì pomeriggio, un siriano di 41 anni in un appartamento a Mühlacker ha ucciso la moglie di 37 anni ed è fuggito a piedi con uno dei loro figli. La figlia minore era nell’appartamento ed ha chiamato la polizia alle 16.30, riferendo quello che era accaduto. Un grosso contingente di polizia ha inseguito il criminale fuggitivo…’.

Il tabloid tedesco Badische Neueste Nachrichten ha scritto che i figli della coppia erano stati affidati ai servizi per i giovani. La proprietaria della casa dove viveva la famiglia siriana ha parlato di un nucleo familiare molto carino e di figli ‘molto cari’. L’omicida non viveva più con moglie e figli da diverso tempo.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.