Sorpasso azzardato: automobilista si infuria e spara

By | 22 novembre 2017

Vicenda incredibile quella di oggi, che arriva da Torino, ove dopo un sorpasso azzardato: automobilista si infuria e spara!
Si, si avete capito benisimo, perchè fuori di sé dalla rabbia, per aver subito un sorpasso avventato, un automobilista, ha preso la pistola ed ha sparato, senza fortunatamente riuscire a ferire l’altro automobilista. Ma andiamo a scoprire tutti i dettagli del caso, avvenuto nella tarda mattinata di sabato scorso …

Un sorpasso azzardato

Si è concluso infatti con una sparatoria il battibecco esploso tra due automobilisti, per un sorpasso azzardato, che ha visto l’arresto da parte dei carabinieri, di una ex guardia giurata di 53 anni, residente a Givoletto, nella provincia di Torino. La controversia è avvenuta nel comune di San Gillio, nel Torinese.
Dai fatti, un uomo stava percorrendo la strada provinciale numero 8, a bordo della sua autovettura, quando l’ex guardia giurata, con cui aveva avuto una discussione, ha aperto il fuoco all’impazzata, arrivando persino ad infrangere il vetro posteriore destro dell’auto dell’uomo.
I carabinieri, intervenuti prontamente, hanno arrestato una ex guardia giurata di 53 anni, grazie anche alla collaborazione dei militari del Nucleo operativo e radiomobile della compagnia di Venaria Reale.
L’uomo, ha aperto il fuoco al culmine della contesa, nata a causa di un sorpasso azzardato. Il proiettile sparato dall’uomo, ha infranto il vetro posteriore della vettura, senza fortunatamente però ferire il conducente.
Nella vettura dell’aggressore, i militari dell’Arma, hanno trovato una pistola ad aria compressa ed un coltello a serramanico, che erano ben nascosti nel bagagliaio.

L’aggressore, una ex guardia giurata

L’aggressore è stato immediatamente identificato dai militari dell’Arma dei Carabinieri e a bordo della sua Peugeot, hanno trovato ben nascosti, oltre ad una pistola ad aria compressa, un coltello a serramanico.
Non solo, perché durante la perquisizione effettuata a casa dell’uomo è stato rinvenuto un vero e proprio arsenale clandestino! I militari infatti, hanno sequestrato anche 8 fucili e 14 pistole, tutti ad aria compressa, oltre a 500 grammi di polvere da sparo con una miccia, a parecchie munizioni di diverso calibro ed a materiale utile al confezionamento di cartucce.
L’aggressore è stato quindi arrestato dai Carabinieri con le molteplici accuse. L’ex guardia giurata è stata difatti arrestata non solo per aver sparato alcuni colpi di pistola contro l’auto che lo aveva sorpassato, a suo dire in modo pericoloso ma anche per: detenzione di armi clandestine, porto d’armi e di oggetti atti ad offendere, fabbricazioni di esplosivi non riconosciuti e danneggiamento aggravato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *