Sparare all’uragano Irma per fermarlo: evento pazzesco su Facebook

By | 13 settembre 2017

'Non sparate in cielo': avviso della Polizia della Florida dopo strambo evento su FacebookL’uragano Irma ha devastato molti luoghi ultimamente, tra cui molte zone della Florida. Gente evacuata, vittime e danni. Eppure sembra che neanche tali catastrofi naturali riescano a bloccare la stoltezza di certe persone. Affermiamo questo perché, prima dell’avvento del potente ciclone in Florida, era stato lanciato un evento pazzesco su Facebook, che esortava la gente a sparare in cielo per fermare il tifone. Non si sa se chi aveva lanciato l’evento fosse un burlone o credesse veramente nella possibilità di arrestare Irma con colpi di fucile. Per fugare ogni dubbio e pericolo, la Polizia della Florida ha dovuto pubblicare su Facebook un post per distogliere la gente dall’imbracciare fucili e pistole e sparare in cielo per fermare Irma: ‘Non sparate colpi d’arma da fuoco contro l’uragano’. I poliziotti e l’ufficio dello sceriffo della contea di Pasco hanno raccomandato ai cittadini di non fare fuoco assolutamente verso il cielo all’arrivo dell’uragano Irma.

Proiettili tornano indietro e uccidono

Il pericolo che il vento impetuoso possa far tornare indietro i proiettili e quindi provocare la morte delle persone che li hanno sparati è molto alto. Ecco perché la Polizia della Florida ha pubblicato il seguente tweet: ‘Non riuscirete a fermare l’uragano e potrebbero esserci effetti molto pericolosi’.

La scorsa settimana molte persone avevano scritto sui social che avrebbero partecipato all’evento ‘shoot at Hurricane Irma’ alle 10 di domenica. Ma chi ha lanciato l’evento? La fesseria pericolosa è venuta in mente a un certo Ryon Edwards. Questo ha confessato di aver promosso l’evento per scherzo, senza immaginare che oltre 45.000 persone avrebbero manifestato il loro interesse.

Un uragano non si ferma col fuoco

Ovviamente un uragano non si ferma con i proiettili. Nessuno può fermare un fenomeno naturale del genere. L’unico rimedio è fuggire, ripararsi, come hanno fatto gli abitanti della Florida. Lo stesso presidente Usa Trump aveva invitato i cittadini a scappare e rifugiarsi nelle scuole e università.

La Polizia della Florida, dopo il lancio del folle evento, si era detta molto preoccupata perché in tale Stato molte persone possiedono armi. Secondo recenti stime, sono oltre 5 milioni i possessori di fucili e pistole con porto d’armi. 4 anni fa, nel Paese, si erano registrati ben 22 decessi collegati all’uso improprio delle armi da fuoco. Morti che potevano essere evitate.

Gli US Centers for Disease Control and Prevention sostengono che i proiettili sparati in cielo durante un tifone tornano a terra a una velocità impressionante, ‘sufficiente per penetrare il cranio umano e provocare gravi lesioni o la morte’. In Florida molte persone sono solite sparare in cielo con le loro armi da fuoco anche per festeggiare, come ad esempio a Capodanno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.