‘Sparate alle donne ribelli nei genitali’: l’orripilante misoginia di Duterte

By | 13 febbraio 2018

Filippine-ordine-orribile-di-DuterteDopo il recente ordine impartito ai soldati, il presidente delle Filippine Rodrigo Duterte è stato bollato come ‘macho-fascista’ e misogino. Beh, tali aggettivi non sembrano poi così inappropriati. Duterte infatti avrebbe chiesto ad oltre 200 militari di sparare alle donne ribelli nei genitali. L’ordine è arrivato durante un lungo discorso a Malacañang, qualche giorno fa. Rodrigo ha spiegato come comportarsi con le combattenti ribelli: “C’è un nuovo ordine proveniente dal capo: ‘Non vi uccideremo. Vi spareremo solo nella vagina’”. Perché fare fuoco proprio nei genitali? Duterte ha detto che senza parti ‘intime’ le donne diventano inutili.

Dichiarazioni misogine e umilianti

Il presidente delle Filippine Duterte avrebbe proferito più volte la parola ‘bisong’, che significa vagina, durante il lungo discorso ai soldati, ma il termine è stato oggetto di censura nella trascrizione ufficiale del Palazzo, in cui figura un semplice trattino. Le orripilanti parole di Duterte hanno fatto indignare tante associazioni per i diritti umani e gruppi di donne filippine.

Carlos H. Conde, esperto filippino per Human Rights Watch, ha detto: ‘È solo l’ultima di una serie di dichiarazioni misogine, dispregiative e umilianti che ha fatto sulle donne. Incoraggia le forze statali a commettere violenze sessuali durante il conflitto armato, che è una violazione del diritto internazionale umanitario’.

Un leader ‘macho-fascista’

Sconcertata per le parole di Rodrigo Duterte anche Emmi De Jesus, componente del Congresso, che ha definito il presidente filippino un ‘macho-fascista’. Per la De Jesus, intervenuta a nome del partito delle donne Gabriela, la frase del leader delle Filippine conduce il terrorismo di Stato contro le donne e il popolo a un nuovo livello. ‘Duterte è il più pericoloso macho-fascista nel Governo in questo momento. Si è presentato come l’epitome della misoginia e del fascismo in uno’, ha aggiunto Emmi.

Duterte ha spesso proferito frasi sessiste e non ha mai tenuto nascosta la sua misoginia. L’anno scorso, a maggio, Duterte avrebbe detto ai soldati di Mindanao che li avrebbe protetti, evitandogli la legge marziale, se fossero stati in grado di violentare 3 donne.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.