Esteri

Sparatoria in campus californiano: due morti, ipotesi omicidio-suicidio

Università della California evacuata

Ancora spari e vittime in un campus americano. Due persone, nelle ultime ore, sono morte a causa di una sparatoria nell’Università della California, a Los Angeles. La Polizia locale ha riferito ai giornalisti che non si esclude nessuna pista, compresa quella dell’omicidio-suicidio. Il portavoce del campus ha affermato che la sparatoria è avvenuta nella Boelter Hall, un palazzo dove si studia ingegneria. Sul posto sono accorsi molti poliziotti ed operatori sanitari. Ovviamente, l’Università è stata evacuata. L’allerta è massima. Non si sa nulla, attualmente, su colui che ha ha fatto fuoco in un locale di una delle più famose e stimate università al mondo. Dopo quella di Berkley, l’Ucla è l’università più antica della California: venne fondata nel lontano 1919. Pensate che fanno parte del campus ben 160 palazzi, dislocati su una vasta aerea, ad Ovest di Los Angeles.

Il capo della Polizia, Charlie Beck, ha detto:

“Si è verificato un omicidio-suicidio…”.

Poliziotti trovano pistola

Gli agenti hanno ritrovato una pistola, probabilmente quella usata nella sparatoria. Le vittime sono due uomini. La Polizia, per ovvie ragioni di sicurezza, ha disposto immediatamente l’evacuazione del campus californiano. Almeno tre isolati della città, poco distanti dal campus, sono stati riempiti dai mezzi di soccorso. L’area della sparatoria è stata circondata da uomini in mimetica con fucili e giubbotti antiproiettile. Sul posto è arrivato anche un mezzo blindato. Gli studenti hanno iniziato ad immortalare coi loro smartphone gli agenti al lavoro. Bahjat Alirani, studente di bioingegneria, ha rivelato che i poliziotti hanno subito esortato la gente ad allontanarsi dall’area della sparatoria:

“Mi trovato in Boelter Hall e all’improvviso ho visto molti poliziotti che ordinavano di allontanarsi dalla zona”.

Attimi di panico alla Ucla, campus che vanta oltre 43.000 iscritti. Il campus è famoso in tutto il mondo anche per il suo programma sportivo di successo.

 

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.