Spray al peperoncino in discoteca, balli sospesi a Seriate

By | 8 aprile 2018

spray-peperoncino-discoteca-seriateQualcuno ha spruzzato spray al peperoncino in una discoteca di Seriate. L’episodio è avvenuto nel pieno della notte tra sabato 7 e domenica 8 aprile 2018. Il locale è stato prontamente evacuato. Gli avventori del locale hanno lasciato la discoteca in via Nazionale mediante le uscite di sicurezza. Tutti fuori per respirare, poiché all’interno della discoteca l’aria era diventata irrespirabile.

Bruciore alla gola e agli occhi

Si ballava nella discoteca di Seriate, e come al solito c’era un’atmosfera di divertimento e serenità. Improvvisamente è cambiato tutto. I clienti hanno avvertito un forte bruciore alla gola e agli occhi, tipici sintomi dello spray urticante. Qualcuno aveva spruzzato la sostanza chimica in mezzo alla gente che danzava.

Otto giovanissimi hanno accusato malori e sono stati soccorsi dagli operatori sanitari, arrivati alle 2.30. I soccorsi sono 4 ragazzi di 17 e 18 anni, 3 ragazze di 16 anni e un ragazzo coetaneo. I balli sono stati interrotti per circa 20 minuti. Tanti giovani sono usciti rapidamente dalla discoteca tossendo e con le lacrime agli occhi. Quasi impossibile respirare nella discoteca di Seriate.

Chi ha spruzzato lo spray al peperoncino nella discoteca di Seriate? Lo dovranno scoprire le forze dell’ordine. Per fortuna nessun avventore ha accusato malori così gravi da necessitare il ricovero ospedaliero. Dopo l’inquietante parentesi, le danze sono riprese fino al consueto orario di chiusura della discoteca.

Spray al peperoncino è legale?

L’episodio accaduto a Seriate fa sorgere il seguente interrogativo: in Italia lo spray al peperoncino è legale? Se sì, entro quali limiti? Si è spesso detto che lo spray al peperoncino viene utilizzato come arma da difesa. In effetti, l’utilizzo di tale sostanza potrebbe rivelarsi fondamentale per allontanare eventuali ladri, rapinatori e stupratori. Sono tante, anche in Italia, le donne che usano lo spray urticante contro eventuali malintenzionati.

Lo spray al peperoncino è composto da un estratto che deriva dalla Cayenna e da glicoli, acqua, varie sostanze chimiche e capsaicina (sostanza che rende lo spray molto irritante). Se la sostanza viene ingerita provoca problemi all’apparato respiratorio e favorisce tosse, turgore e fuoriuscita di muco. Tali effetti comunque svaniscono nel giro di pochi minuti, dai 10 ai 30. Alcune persone che hanno testato gli effetti dello spray urticante hanno detto di essersi sentite quasi immobilizzate.

Spray al peperoncino si può usare solo per autodifesa

In Italia lo spray al peperoncino è legale e va usato secondo le modalità stabilite dalla legge. In molte altre nazioni, invece, l’utilizzo è vietato. Il regime normativo finlandese invece prevede che possono usare lo spray urticante solo i titolari di porto d’armi. In Belgio chi viene sorpreso con uno spray al peperoncino viene multato.

In Italia lo spray al peperoncino si può usare solamente per autodifesa. Chiunque viene sorpreso ad usarlo per aggredire qualcuno viene punito. La Cassazione, con una sentenza del 2011, ha stabilito che ‘le bombolette spray a base di peperoncino rientrano nella nozione di armi comuni da sparo se la sostanza urticante è mescolata con altre sostanze infiammabili, corrosive, tossiche, cancerogene o aggressivi chimici… Non rientrano nel novero delle armi da guerra o delle armi comuni da sparo le bombolette spray che siano conformi alle caratteristiche previste dal decreto del ministero dell’interno 12 maggio 2011 n. 103’.

loading...

Concludendo, in Italia non è vietato comprare o vendere spray al peperoncino se hanno i requisiti menzionati nel decreto ministeriale n. 103 del 12 maggio 2011.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *