Stadio della Roma, ok giunta Raggi alla delibera

By | 7 giugno 2017

Nuovo stadio della Roma, giunta Raggi approva deliberaSempre più vicina la realizzazione del nuovo stadio della Roma, che sorgerà a Tor di Valle. La giunta Raggi ha ieri approvato la delibera che riconsidera il pubblico interesse del nuovo campo sportivo dell’AS Roma, in virtù delle modifiche effettuate al progetto dai richiedenti di Eurnova e AS Roma. Le cubature sono state ridotte della metà. Verranno realizzate opere per 120 milioni di euro. Opere che, secondo Virginia Raggi, serviranno anche a rilanciare la città. Affermazione, comunque, altamente opinabile.

Il comunicato dell’amministrazione capitolina

Riportiamo il contenuto di un comunicato diffuso nelle ultime ore dall’amministrazione capitolina: ‘Il nuovo progetto prevede l’eliminazione delle tre torri, la realizzazione di edifici a basso impatto ambientale realizzati con alti standard energetici, il superamento del rischio idrogeologico, ma anche il significativo miglioramento della mobilità e del traffico viabilistico di ingresso-uscita dal centro città’. Il Campidoglio ha comunque avvertito i proponenti del fatto che, se non verrà rispettata anche una condizione necessaria, verrà meno il pubblico interesse al progetto. Il Comune di Roma sorveglierà continuamente la realizzazione dei lavori per verificare eventuali inadempienze.

Luca Montuori, assessore all’Urbanistica di Roma, ha sottolineato ieri che ogni progetto deve, in primis, soddisfare le necessità della collettività, insomma deve avere come scopo precipuo il bene dei cittadini. Il nuovo stadio della Roma, dunque, dovrebbe rappresentare anche un’occasione per migliorare la Capitale, la viabilità e i mezzi di trasporto. A detta di qualche burocrate locale, ci sarà un potenziamento dei mezzi pubblici che renderà meno complicato spostarsi dalla periferia al centro.

Il progetto è contestato da molti

La Roma avrà un nuovo stadio a Tor di Valle? Siamo sicuri che questa nuova ‘colata di cemento’ faccia così bene alla Capitale e ai romani? Contrari, da sempre, alla realizzazione dell’impianto sportivo sono le persone che vivono a Tor di Valle. Contrario anche il presidente della Lazio, Lotito. Giovanni Malagò, presidente del Coni, ha detto nelle ultime ore al riguardo: ‘Non so se Lotito sia contrario allo stadio della Roma, però non mi sembra che abbia un ruolo istituzionale nelle amministrazioni locali in questo senso. Può anche non essere d’accordo, probabilmente non è l’unico. Anche se perde un cliente importante come la Roma, il Coni è sempre stato favorevole allo stadio di proprietà dei giallorossi perché è la giusta direzione. Tutto questo però sostenendo sempre la tesi che è giusto che lo abbia anche la Lazio, a costo di rischiare che lo Stadio Olimpico diventi solo lo stadio della Nazionale, della finale della Coppa Italia, del rugby o del Golden Gala, come d’altronde succede a Wembley. Verrà poi eventualmente utilizzato per altri eventi, manifestazioni sportive e spettacoli’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.