Stefania Petyx di Striscia la Notizia presa a bastonate: inviata dà fastidio

By | 22 settembre 2017

Striscia, Petyx aggredita a PalermoLavorare e rischiare grosso. Ci sono mestieri che, più degli altri, presentano rischi. Lo sanno bene gli appartenenti alle forze dell’ordine e tutti coloro che, per svariate ragioni, si espongono per rendere migliore il mondo. I giornalisti, i cronisti e gli inviati, ad esempio, spesso vengono offesi, insultati derisi e aggrediti durante i servizi. L’unica colpa è quella di mettere in evidenza la verità, lo stato delle cose. E a molti tutto ciò brucia. La celebre inviata di Striscia la Notizia, Stefania Petyx, ha rischiato grosso, di recente, durante un servizio a Palermo sull’occupazione abusiva di una villa da parte di 4 famiglie. L’inviata col bassotto è stata presa a bastonate e secchiate d’acqua, secondo quanto scritto nella pagina Facebook ufficiale del noto tg sardonico ideato da Antonio Ricci. La Petyx si trovava in corso Alberto Amedeo con un’autrice e un cameraman quando è stata assalita. Il servizio della reporter siciliana riguardava una villa di proprietà dell’ospedale civico dichiarata inagibile ma occupata illecitamente da 4 nuclei familiari. La struttura ha un grosso valore architettonico e storico.

Stefania Petyx salvata dalla Polizia

La Petyx e la sua troupe sarebbero stati salvati dai poliziotti, che hanno bloccato ed identificato diversi aggressori. A raccontare lo sgradevole episodio è stata proprio la stessa inviata di Striscia, che assicura di non mollare. Stefania continuerà a svolgere il suo mestiere: ‘Per fortuna ho la testa dura’. Non demorde, dunque, la Petyx nonostante in passato sia stata minacciata più volte.

Negli ultimi giorni, la pagina Facebook di Stefania Petyx è stata letteralmente ‘inondata’ di messaggi di sostegno. Molti internauti hanno chiesto anche informazioni sulle sue condizioni di salute.

Dell’increscioso episodio dell’aggressione ai danni della Petyx e dei suoi collaboratori ha avuto contezza anche la direzione dell’ospedale che ha la proprietà dell’edificio occupato da un anno da diverse famiglie. Mediante un comunicato, la direzione ha espresso le sue intenzioni: ‘Abbiamo avviato le procedure per lo sgombero dell’immobile e la giustizia, con i suoi tempi, ha risposto. Abbiamo mandato in esecuzione lo sfratto e ora attendiamo l’ufficiale giudiziario. Conoscevamo la pericolosità di questo immobile e per questioni di sicurezza abbiamo cercato di impedirne l’accesso chiudendo gli ingressi e le finestre’. 

Striscia la Notizia sempre in prima linea contro gli abusi

La verità brucia, la verità fa male. Sono tanti, purtroppo, in Italia quelli che vorrebbero vivere sempre nell’illegalità e quando trovano qualcuno che vuole ostacolare la loro condotta illecita si irritano e diventano pericolosi. Striscia la Notizia è da anni in prima linea contro gli abusi, le malefatte, le frodi, gli imbrogli e le scorrettezze sui uomini e sugli animali. Ecco perché spesso gli inviati del famoso tg satirico vengono offesi e aggrediti durante i servizi. Mettere in risalto le ingiustizie è la mission di Striscia e non sono certo episodi come quello avvenuto recentemente a Palermo ad ostacolare il suo corso.

L’aggressione ai danni di Luca Abete

Diversi fa, era stato aggredito un altro noto inviato di Striscia la Notizia, Luca Abete, che aveva riportato anche diverse ecchimosi. Era stato lo stesso Abete a raccontare, sulla sua pagina Facebook, cosa gli era accaduto durante il servizio a Caserta sulla merce trafugata e taroccata: ‘Un gruppo di extracomunitari ha aggredito me e il mio staff con pugni, calci e bastoni durante la registrazione di un servizio. Attrezzature distrutte, dolori dappertutto, ma poteva andarci peggio. Voglio dire grazie alle persone che intervenendo ci hanno salvato la vita’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *