Steward EasyJet sferra pugno al passeggero che reclama

By | 31 luglio 2017

Nizza, passeggero picchiato da steward EasyJetUna foto che circola nelle ultime ore sul web ha suscitato l’indignazione di molte persone e rischia di scalfire la reputazione della compagnia di volo EasyJet. Lo scatto ritrae uno steward che, all’aeroporto di Nizza, sferra un pugno al volto a un passeggero che tiene in braccio un bimbo. Un gesto a dir poco deprecabile su cui si dovrà fare luce. Sembra che l’operatore EasyJet si sia adirato per via delle continue lamentele del passeggero che, insieme a tanti altri, stava attendendo un volo verso Londra da oltre 10 ore. Il volo Nizza – Londra aveva accumulato ore di ritardo per ‘motivi tecnici’. I passeggeri sono stati costretti, perciò, a restare in aeroporto dalle 11 del mattino fino a notte fonda prima di salire sull’aereo. L’aggressione è avvenuta alle 13 ed è stata immortalata da Arabella Arkwright, una delle tante persone che stava aspettando il volo. Non appena la foto è stata postata, sono cominciati a ‘piovere’ i commenti al vetriolo  contro lo steward e la compagnia EasyJet.

Le lamentele della moglie del passeggero aggredito

La nauseante vicenda avvenuta all’aeroporto di Nizza è stata riportata anche dall’autorevole tabloid britannico The Guardian, che ha cercato di ricostruire la dinamica della vicenda. Sembra che la prima a lamentarsi del pessimo trattamento ricevuto dalla compagnia di volo sia stata la moglie dell’aggredito. La donna aveva fatto presente allo steward di non aver ricevuto cibo per bimbi, lamentando anche l’assenza di posti dove sedersi e curare il figlio. Lamentele che hanno fatto irritare lo steward al punto tale da indurlo a sferrare un pugno al volto del marito della contestatrice. L’addetto ha aggredito nonostante avesse un bimbo in braccio. I passeggeri, increduli, hanno subito chiesto aiuto. Sul posto sono arrivati subito i soccorritori, che hanno portato via sia l’aggredito che l’aggressore. Non si sa se sul posto fossero arrivati i poliziotti o gli addetti alla security dello scalo aeroportuale. Fatto sta che l’episodio è senza dubbio aberrante.

Le scuse di EasyJet

A notte fonda, l’uomo aggredito, la moglie e il figlio hanno potuto finalmente salire sull’aereo e recarsi a Londra, così come gli altri passeggeri che avevano ‘stazionato’ in aeroporto per circa 13 ore. Non si sa nulla del violento operatore della compagnia EasyJet. Questa, mediante un comunicato, ha voluto precisare che l’aggressore non fa parte del suo staff: ‘La persona fotografata non fa parte dello staff di EasyJet, né lavora per i servizi di terra della compagnia. Porremo urgentemente il caso all’aeroporto di Nizza e al loro appaltatore per le assistenze speciali, Samsic, per il quale riteniamo che lavori la persona fotografata’.

loading...

La compagnia EasyJet balza nuovamente agli onori delle cronache per un episodio increscioso, che vede protagonista uno steward violento. EasyJet ha precisato che quell’uomo non fa parte del suo staff ma si è scusata ugualmente con l’uomo aggredito, che ha riportato varie ecchimosi.

L’episodio avvenuto ieri a Nizza rappresenta l’ennesima ‘tegola’ per una compagnia low cost altamente problematica. Basta leggere i tanti commenti ed opinioni sul web per farsi un’idea di EasyJet. E tra criticità e ritardi dei voli, il titolo non se la passa bene neanche in Borsa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *