Strappa orecchio al tassista: la violenza di un automobilista milanese

By | 28 novembre 2017

Un litigio per questioni di viabilità è degenerato, stamani, a Milano. A un tassista 48enne è stato strappato l’orecchio da un automobilista 29enne. Non solo: il 49enne ha riportato anche la frattura del naso. Il litigio è avvenuto verso le 7 in via Lepetit, nei pressi della Stazione Centrale, a Milano. Sul posto sono arrivate subito le forze dell’ordine e gli operatori del 118, che hanno trasportato il 48enne all’ospedale Niguarda. Il passeggero è stato invece trasportato in codice verde al Fatebenefratelli. Il personale sanitario ha detto che ha riportato traumi lievi.

L’aggressore voleva parcheggiare in un certo posto

Si continua a litigare per strada in Italia, spesso per motivi futuli. Il 29enne milanese, questa mattina, pretendeva di parcheggiare proprio dove si trovava il tassista. Questo e il ragazzo, che ha precedenti penali, hanno iniziato a litigare e poi sono venuti alle mani.

I poliziotti hanno detto che, durante la colluttazione, l’automobilista ha strappato l’orecchio al tassista con un morso; poi è tornato in auto ed ha cercato di andarsene.

Il tassista, nonostante il dolore e il sangue che fuoriusciva dall’orecchio, si è messo davanti alla macchina del 29enne per impedirne la fuga. I due uomini sono tornati così a prendersi a calci e pugni finché non è arrivata la Polizia. Ancora nessuno dei due ha sporto denuncia.

Baraonda in via Lepetit

Caos, questa mattina, in via Lepetit, a due passi dalla Stazione Centrale di Milano. Tante persone hanno assistito al diverbio tra il tassista e l’automobilista, terminato in modo cruento.

I medici del Niguarda hanno riferito che il tassista ha riportato l’amputazione netta dell’orecchio, oltre alla frattura del naso. Il 29enne poi aveva cercato anche di travolgerlo con la sua auto. Il 48enne, per salvarsi, ha fatto un balzo ed è salito sul cofano del taxi.

I poliziotti, subito accorsi sul luogo della lite, hanno arrestato l’automobilista violento per lesioni gravi. Il tassista, dopo le cure nel nosocomio meneghino, è stato dimesso. Ci vorranno una trentina di giorni per guarire.

Lobo dell’orecchio riattaccato

Il personale sanitario dell’ospedale Niguarda ha riferito che al tassista è stato riattaccato il lobo dell’orecchio. La Questura ha reso noto che ‘la denuncia è rimessa alla volontà delle parti’.

Le risse che terminano con l’amputazione dell’orecchio

Un’altra rissa che termina con un orecchio staccato. Quattro anni fa, a Velletri (Roma), un italiano 39enne e un romeno 25enne iniziarono a litigare e finirono alle mani. Ad avere la peggio fu lo straniero, a cui venne strappato il lobo dell’orecchio.

Il romeno e l’italiano vennero scoperti dagli stessi carabinieri. Erano ambedue ridotti male, ma al rumeno fuoriusciva molto sangue dal capo. L’italiano gli aveva staccato parte d’orecchio per questioni sentimentali. Inevitabile l’arresto per lesioni gravissime.

E’ finito in carcere, nei giorni scorsi, anche il giovane che la scorsa estate, a Rimini, aveva strappato a morsi una parte d’orecchio a un ventenne. L’arrestato voleva rubare la catenina d’oro che la vittima aveva al collo, del valore di 5.000 euro. L’aggressore, classe 1993, deve rispondere di rapina e lesioni personali dolose. L’agguato era avvenuto in un bar di piazzale Boscovich.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *