Studentessa spagnola stuprata da italiani: i drink e le violenze

By | 25 settembre 2017

Rimini, studentessa Erasmus violentata da italianiStupratori in azione, ancora una volta, a Rimini. E’ ancora vivido il ricordo degli stupri sulla spiaggia di Rimini, la scorsa estate, e ancora si verificano episodi simili. Forse si dovrà aumentare ancora il livello di sicurezza nella nota località dell’Emilia Romagna. Un studentessa spagnola, in Italia per il progetto Erasmus, ha raccontato di essere stata violentata da due ragazzi italiani. La violenza risale alla notte di venerdì scorso, dopo alcune ore trascorse in discoteca. La giovane ha sporto denuncia ai carabinieri di Rimini, a cui ha riferito di aver conosciuto i ragazzi proprio venerdì scorso, prima di entrare in discoteca. Tutto sembrava filare liscio. La ragazza spagnola si era divertita molto con quei due italiani ed aveva bevuto anche svariati drink. A un certo punto non ha ricordato nulla. Si è svegliata nella sua abitazione lamentando forti dolori all’addome, tali da costringerla a recarsi in ospedale. I medici le hanno riscontrato qualche ferita esterna compatibile con uno stupro.

Stupro a Rimini: forti dolori all’addome

Nuovo presunto stupro a Rimini. La ragazza spagnola ha rivelato ai carabinieri di aver bevuto molti drink, venerdì scorso, insieme a quei due ragazzi italiani. Della violenza, però, ricorda poco. Si è svegliata, il giorno seguente, e sentiva un dolore allucinante alle parti intime. Secondo le ultime informazioni, la giovane si è presentata alla caserma dei carabinieri di Rimini lo scorso 23 settembre. Lo stupro sarebbe avvenuto tra venerdì e sabato scorso. La giovane ha ricordi confusi di quella serata, ricordi nebbiosi forse per l’elevata quantità di alcol assunto durante la serata in discoteca.

Nelle prossime ore, i carabinieri di Rimini esamineranno accuratamente i filmati ripresi dalle telecamere di sorveglianza poste nelle zone limitrofe alla discoteca e, probabilmente, risentiranno la presunta vittima dello stupro, che potrebbe fornire altri indicazioni utili per fare luce sulla vicenda e risalire ai due ragazzi italiani.

Milano, lo stupro della spagnola 24enne

Che ricordo avrà dell’Italia la studentessa spagnola? Non certo bello. E’ ora che le autorità del Bel Paese si diano una mossa ed evitino episodi simili a quello avvenuto tra venerdì e sabato scorso. In Italia le studentesse Erasmus sono state più volte prese di mira da malintenzionati.

Tre anni fa, a Milano, si era registrato caso di stupro, ai danni di una 24enne spagnola, che presentava tratti molto simili a quello avvenuto nelle ultime ore a Rimini. Anche la 24enne si trovava in Italia per un progetto Erasmus. La spagnola, come la connazionale che attualmente vive a Rimini, aveva conosciuto un ragazzo in discoteca che, inizialmente, sembrava una brava persona. Poi, all’uscita del locale, quel giovane l’aveva afferrata e violentata in un vicolo.

‘Eravamo in una strada qui vicino. Lui l’ho conosciuto in un locale, poi siamo usciti insieme. Mi ha detto di essere inglese’. Queste le prime parole che la studentessa spagnola aveva detto alla Polizia. La ragazza era stata ritrovata in stato confusionale sugli scalini del metrò San Babila. Alcuni passanti avevano detto che la straniera era veramente sconvolta, si vedeva che qualcuno le aveva fatto del male. La studentessa era stata trasportata, poi, alla clinica Mangiagalli, dove il personale sanitario aveva accertato la violenza sessuale.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *