Stupri a Roma, adesso la Raggi chiede aiuto al Governo

By | 19 settembre 2017

Stupri Roma, Raggi si appella al GovernoI reiterati episodi di violenza a Roma, tra cui quello delle ultime ore a Villa Borghese, dove una donna tedesca è stata stuprata e legata a un palo da un ventenne, hanno suscitato non poco scalpore. La domanda è: possibile che le autorità non facciano nulla per evitare questo scempio? Possibile che a Roma, città meravigliosa, debbano regnare degrado e carenza di sicurezza? Neanche la sindaca Virginia Raggi sembra non sappia più che fare, appellandosi al Governo affinché intervenga con ‘leggi speciali’. ‘Quello che sta accadendo contro le donne è mostruoso’ ha affermato la Raggi, chiedendo uno pronto intervento dell’Esecutivo. A Roma si interverrà subito per potenziare la sicurezza ed evitare episodi raccapriccianti come quello avvenuto nelle ultime ore a Villa Borghese. Come? In diversi modi, sfruttando anche le telecamere che, per la sindaca di Roma, rappresentano un disincentivo.

La clochard tedesca stuprata e legata a un palo

‘Servono più forze dell’ordine per presidiare capillarmente il territorio e in particolare le periferie. Di tutto questo ne parlerò domani al Comitato per l’ordine e la sicurezza convocato in Prefettura a Roma’, ha affermato Virginia Raggi nelle ultime ore, riferendosi ai terribili episodi avvenuti nei giorni scorsi. Episodi raccapriccianti. Una clochard 57enne, la scorsa notte, è stata trovata nuda, legata a un palo, a Villa Borghese (Roma). Un tassista romano stava tornando a casa, dopo il turno di lavoro, ed è rimasto sbigottito alla vista della donna tedesca. Questa ha rivelato di essere stata picchiata e stuprata da un ventenne italiano. Per impedirle di urlare, lo stupratore le aveva messo un fazzoletto in bocca.

La scorsa settimana, sempre a Roma, nei pressi della Stazione Termini, una turista finlandese era stata stuprata a pochi metri da un pub. La ragazza aveva urlato ma le grida non avevano fatto desistere lo stupratore. Il giorno successivo, vicino al Campidoglio, si era registrato un tentato stupro. Un israeliano residente a Roma aveva cercato di violentare una turista belga.

Violenze sulle donne, ogni giorno 11 stupri in Italia

In base ai recenti dati Istat, ogni giorno in Italia si verificano 11 stupri. Il numero è senza dubbio inferiore rispetto ai dati reali perché non non tutte le vittime delle violenze sporgono denuncia. Il Lazio è una delle regioni in cui si stupra di più: 3 anni fa il 40% delle donne aveva detto di aver subito almeno una volta qualche forza di violenza (anche psicologica) da uno o più uomini.

A Roma e nel Lazio solo il 6,4% delle donne ha sporto denuncia dopo una violenza o una tentata violenza. Il dato non può non allarmare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.