Svelato il mistero dello Yeti: è un orso, Messner aveva ragione

By | 29 novembre 2017

Svelato, forse, l’arcano dello Yeti, l’abominevole uomo delle nevi avvistato più volte nelle zone più imperscrutabili dell’Himalaya. Ebbene, secondo gli esperti della Royal Society, autorevole accademia britannica, lo Yeti non sarebbe altro che un orso. Tutti gli amanti della leggenda dello Yeti, adesso, stanno indubbiamente storcendo il naso. I ricercatori britannici sono arrivati a tale conclusione dopo aver esaminato quelle che, finora, erano considerate le prove fisiche dell’esistenza dello Yeti.

Orsi locali

La leggenda dell’abominevole uomo delle nevi è stata ‘smontata’ da un’equipe di studiosi britannici, secondo cui lo Yeti non è altro un orso che vive sulla catena dell’Himalaya, o meglio tre sottospecie di orso che popolano tale zona.

‘Le analisi suggeriscono che le tracce biologiche alla base della leggenda dello Yeti hanno riscontro in orsi locali’, ha dichiarato Charlotte Lindqvist, esperta a capo  del team che ha analizzato le prove.

In passato sono stati svolti numerosi studi sullo Yeti ma, secondo la Royal Society, quello recente ha sottoposto ad analisi tante prove, come denti, escrementi, pelle, peli ed ossa dell’abominevole uomo delle nevi.

Le analisi del genetista Bryan Sykes

La prova del Dna su tali elementi ha permesso di scoprire che quello avvistato non era certamente lo Yeti ma un orso.

A mandare parzialmente in frantumi la leggenda dello Yeti ci aveva pensato, 4 anni fa, il genetista inglese Bryan Sykes, che aveva esaminato due peli ritrovati in una foresta del Bhutan. Sykes aveva affermato che lo Yeti non è un uomo ma un grosso plantigrado.

Messner: ‘Sai che scoperta’

A dare ragione al genetista Sykes era stato anche Reinhold Messner, che aveva asserito: ‘Sai che scoperta. E ci volevano milioni e gli scienziati per dire ciò che sapevo da sempre. Biologia e genetica non c’entrano, ci voleva uno studio approfondito sulla leggenda’.

Messner dunque aveva ragione. Eppure, anni fa, era stato deriso quando aveva detto che lo Yeti non era un uomo o una scimmia, ma un semplice orso. Qualcuno aveva insinuato presunte allucinazioni del noto alpinista dovute alla rarefazione dell’ossigeno.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *