Tassisti francesi contestano Uber: sciopero paralizza Parigi

By | 15 dicembre 2014

A quanto pare non si sciopera spesso solo in Italia contro il sistema lacunoso. Oggi, a Parigi, i tassisti incrociano le braccia e contestano la celebre app americana Uber, grazie alla quale viene fornito un servizio similare e alternativo di trasporto.

I tassisti francesi non accettano Uber, che danneggia non poco la loro professione e per questo, da oggi, ostacoleranno la circolazione nelle principali strade che permettono di raggiungere la capitale francese. I magistrati francesi hanno respinto la richiesta dei tassisti di bandire Uber in Francia. La decisione ha fatto infuriare i tassisti, che hanno annunciato uno sciopero che mira a  paralizzare Parigi.

In Francia, oggi, la contestazione prenderà il via dall’aeroporto Charles de Gaulle e da quello di Orly. I tassisti transiteranno molto lentamente con le loro vetture per mandare in tilt il traffico.

“Questa è una guerra contro Uber che se continuerà ad operare lascerà a terra 57.000 tassisti francesi e quindi 57.000 famiglie”, ha affermato Ibrahima Sylla, noto sindacalista transalpino.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.