Texas, costretta dal padre a bere latte: Sherin Mathews è soffocata

By | 27 ottobre 2017

Sherin Mathews beve latte e soffoca davanti al padreLa piccola Sherin Mathews, una bimba di 3 anni del Texas, è soffocata mentre beveva latte. Era stato il padre, Wesley, a costringerla a bere tale bevanda, di notte. La bimba è morta sotto gli occhi del padre. Questo ha poi occultato il cadavere. Inizialmente Wesley Mathews aveva detto agli investigatori di aver allontanato di casa la piccola perché si era rifiutata di bere latte. L’episodio risale allo scorso 7 ottobre 2017. Sherin era una bimba indiana, adottata l’anno scorso da Wesley e dalla compagna. Il cadavere della minore era stato scoperto in un canalone, a circa mezzo miglio dalla sua abitazione. Il padre, all’inizio, aveva fornito una versione falsa. Non aveva cacciato di casa la bimba ma l’aveva vista soffocare. Poi ne aveva occultato il cadavere. La Polizia texana ha dichiarato che il 37enne e il suo avvocato si sono presentati recentemente al Dipartimento di Polizia di Richardson per fornire una versione alternativa dei fatti: quella vera. Wesley Mathews ha detto che aveva cercato di fare bere a Sherin un po’ di latte, di notte, nel garage della sua casa, alla periferia di Dallas.

Tragedia nel garage

La piccola Sherin Mathews non era stata allontanata di casa e non era stata in balia dei coyote, come si credeva in un primo momento. E’ morta nel garage della sua abitazione a causa del latte. Il padre l’aveva obbligata a bere tale bevanda e lei è soffocata. Una morte terribile sotto gli occhi del 37enne.

‘Alla fine la bimba di 3 anni ha iniziato a bere latte. Wesley Mathews le stava accanto. Poi la piccola ha avuto problemi respiratori ed è soffocata. Il 37enne non ha sentito più i battiti ed ha occultato il corpo della bimba’, ha affermato un detective di Dallas.

Sembra che il signor Mathews abbia confessato di aver occultato il cadavere della figlioletta, una bimba adottata solo un anno fa.

Sherin Mathews abbandonata dai genitori naturali

Adesso il padre degenere rischia il carcere a vita perché l’accusa è molto più grave. Inizialmente era accusato di abbandono di minori. L’uomo aveva dichiarato che Sherin era deperita quando era stata adottata. Per tale ragione, lui e sua moglie avevano deciso di farla mangiare anche nel cuore della notte. La coppia credeva che l’alimentazione notturna avrebbe permesso alla minorenne di prendere peso. Invece, tale metodo ha causato la morte della piccola.

Sherin probabilmente aveva sonno, voleva dormire, ma il padre l’aveva obbligata a bere latte.

Il cadavere della Mathews era stato recuperato lo scorso 22 ottobre 2017 da alcuni poliziotti. In principio non si sapeva se quel corpo fosse quello della bimba scomparsa all’inizio del mese. Il Dipartimento di Polizia di Richardson, con un post su Facebook, ha annunciato martedì scorso che quel cadavere è di Sherin Mathews.

Star-Telegram ha riferito che adesso Wesley Mathews rischia da 5 a 99 anni di carcere. L’uomo si è comportato in maniera aberrante con la figlioletta.

Secondo il Times of India, Wesley e la compagna avevano adottato la bimba tramite una ONG di Bihar. La piccola era stata abbandonata dai genitori naturali quando aveva solo un anno e mezzo. Una vita breve e piena di sofferenze. Sherin era passata, come si suol dire, ‘dalla padella alla brace’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *