Torre del Greco: disabile viveva tra sporcizia ed escrementi

By | 2 settembre 2017

Torre del Greco: Disabile Segregata in Casa tra Feci e ImmondiziaEra lì, accoccolata su un letto, tra escrementi e sporcizia. Una visione terribile. Poliziotti e assistenti sociali di Torre del Greco (Napoli) sono rimasti allibiti quando sono entrati in una casa alle pendici del Vesuvio ed hanno trovato una disabile 15enne in un ambiente a dir poco angusto: feci, insetti e sporcizia dappertutto. La minore viveva lì, anzi era costretta a vivere in quel tugurio sporco dai genitori, che ogni mese incassavano la sua pensione d’invalidità. Una vicenda inquietante e agghiacciante quella scoperta nelle ultime ore in provincia di Napoli. La disabile si trovava in un edificio d’epoca, a due passi dal centro storico di Torre del Greco, bel Comune del Napoletano. Il padre e la madre della ragazzina, di 56 e 44 anni, avevano creato una sorta di carcere per la figlia invalida. Questa non poteva uscire mai. Una vita misera, piena solo di solitudine e turbamento.

Uno spettacolo desolante

Raccapricciante lo spettacolo a cui hanno assistito assistenti sociali e poliziotti quando sono entrati nell’appartamento di Torre del Greco. La disabile era senza abiti sul letto, desolata, tra urina, insetti, feci e tanta lordura. Le forze dell’ordine e gli assistenti sociali sono riusciti ad entrare in casa solo dopo numerose sollecitazioni. Alla fine il padre della 15enne ha aperto la porta ed ha fatto scoprire l’ambiente in cui viveva la figlia. Un luogo insalubre, da film dell’orrore.

Gli operatori sanitari, dopo qualche resistenza dei genitori, sono riusciti a prendere la ragazzina e condurla all’ospedale. Durante la perquisizione dell’abitazione, gli investigatori hanno scoperto che quella casa è anche priva di servizi igienici. La disabile, dunque, doveva espletare i suoi bisogni fisiologici per terra o sul letto.

Vicini avevano più volte chiamato la Polizia

Segregata per anni in una camera. I suoi aguzzini non erano estranei ma i genitori. Una storia triste quella scoperta recentemente a Torre del Greco. Una storia di degrado, patimento e inciviltà. Quei due genitori avevano segregato la figlia invalida come se nulla fosse. Per loro era normale recluderla in una camera, tra escrementi, sporco e insetti. Il padre e la madre della 15enne risiedevano ufficialmente a Casoria ma si erano trasferiti da un po’ di tempo al primo piano di un palazzo a Torre del Greco.

Non era la prima volta che i vicini avevano chiamato la Polizia, lamentando un odore nauseabondo proveniente da quella casa, dove si trovava la giovane disabile. Le forze dell’ordine non erano mai riuscite ad entrare in quella casa per la ferma opposizione dei genitori. Nelle ultime ore, però, la Polizia è riuscita a far desistere il padre della malata, scoprendo un quadro desolante.

La piccola disabile, dopo le medicazioni in ospedale, è stata trasferita in una casa famiglia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.