Trapani, studenti intossicati dopo aver mangiato a mensa

By | 8 febbraio 2018
loading...

Bimbi-intossicati-a-TrapaniHanno mangiato a mensa e poi si sono sentiti male. E’ accaduto all’Istituto comprensivo ‘Pitrè Manzoni’ di Buseto Palizzolo (Trapani). 35 studenti sono rimasti intossicati dopo aver consumato i pasti. Gli alimenti somministrati ai bimbi sono già stati prelevati dai carabinieri del Nas. Dovranno essere esaminati per verificarne la tossicità. Non solo a scuola. I malori hanno colpito anche diversi militari della caserma dell’Esercito ‘Giannettino’ di Trapani. Sia tale caserma che la scuola si riforniscono dalla medesima azienda, ovvero ‘Le Palme’. Le indagini per fare chiarezza sulla vicenda sono appena iniziate.

Due bimbi ricoverati

A Trapani molte persone si sono sentite male dopo aver mangiato alimenti somministrati dalla stessa ditta, sia in una scuola che in caserma. E’ ovvio che qualcosa non va. Uno dei bimbi è stato trasportato all’ospedale ‘Sant’Antonio Abate’ di Trapani. Ricoverata anche una bimba. Non si sa però se quest’ultima sia rimasta intossicata o colpita dall’influenza stagionale. Sembra che siano rimasti intossicati anche due insegnanti della scuola trapanese.

Luca Gervasi, sindaco di Buseto Palizzolo, ha dichiarato: ‘In via precauzionale, in attesa dei risultati delle analisi, abbiamo sospeso, a tempo indeterminato, il servizio di mensa nelle scuole. Sono in costante contatto con i carabinieri del Nas e con i vertici dell’Asp di Trapani, che stanno svolgendo, proprio in queste ore, attività di monitoraggio’.

Nessun alunno è grave

Il primo cittadino ha affermato di essere ‘dispiaciuto’ per il malessere che hanno accusato tanti bimbi e adulti ma, nello stesso tempo, è sereno perché ‘nessun alunno, al di là delle cause del diffuso malessere, è grave. E questa, adesso, è la cosa più importante in assoluto’.

Fonti dell’Esercito hanno precisato che le persone visitate nella caserma Giannettino non sono state colpite da tossinfezioni alimentari. I carabinieri del Nas di Palermo, comunque, continuano ad indagare. Nelle ultime ore hanno prelevato i campioni alimentari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *