Trova la casa svaligiata, chiede aiuto al vicino e lo trova a letto con la moglie

By | 2 novembre 2017

Si dice spesso che la realtà supera di gran lunga la fantasia e la storia che arriva oggi da Vicenza ne è la prova, ove nella provincia Veneta, un uomo trova la casa svaligiata, chiede aiuto al vicino e lo trova a letto con la moglie!
Si, si avete capito proprio bene, perchè la vicenda che riporta il “Giornale di Vicenza” è proprio questa! Andiamo a scoprire tutti i dettagli del caso …

Furto in casa

Come riporta il “Giornale di Vicenza”, circa una decina di giorni fa, in zona Campedello, nella provincia veneta di Vicenza, un artigiano di 54, rientrato dal lavoro intorno alle ore 20:00, ha trovato la propria abitazione svaligiata dai ladri.
Allarmatosi immediatamente per l’amara scoperta ha quindi provato subito a rintracciare la moglie, senza però un esito positivo. Preoccupatosi quindi ulteriormente per la latitanza della donna, l’uomo ha perciò pensato di rivolgersi al vicino di casa, per sapere se questi avesse sentito o visto qualcosa!
E proprio come dalla famosa espressione “oltre al danno la beffa”, ha trovato l’amata consorte a letto, proprio con il vicino di casa!

Una serata da dimenticare

Una serie di scoperte, avvenute una dietro l’altra, tutte in un’unica sera, assolutamente da dimenticare, che per l’uomo sono state indubbiamente sconvolgenti.
Scoperte ed una vicenda assolutamente unica nel suo genere, tanto da poter sembrare persino la trama di una fiction per la tv!
Purtroppo però, questa vicenda è tutto, tranne che una finzione per questo signore di Vicenza, che rientrato dal lavoro verso le ore 20:00, dopo una dura giornata si è ritrovato in un’unica sera ad aver perso la casa e la moglie: la casa svaligiata dai ladri e la moglie, a letto con un altro uomo! La sua consorte si trovava infatti precisamente nell’abitazione di fianco, a letto con il vicino di casa.

I ladri

Come fa sapere il “Giornale di Vicenza”, il fatto è avvenuto a Campedello, nella provincia di Vicenza, circa una decina di giorni fa.
Stando ad una prima ricostruzione, i ladri sarebbero entrati in casa da una finestra posta al primo piano della palazzina e, dopo aver aperto la cassaforte, sono riusciti a rubare i gioielli di famiglia ed un armadietto blindato, contenente ben 7 fucili.
Un fatto terribile quello del furto, che a dire il vero, è passato però in secondo piano, rispetto all’amara scoperta fatta dell’uomo, tanto che l’arrivo dei Carabinieri dell’Arma, è stato a dir poco provvidenziale, dato che ha bloccato il nascere di scenate a tre o situazioni persino peggiori.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *