Ucciso dal padre perché non piace alla fidanzata: Brendan aveva 3 anni

By | 30 agosto 2017

Bimbo ucciso perché non gradito dalla fidanzata del padreBrendan aveva solo 3 anni ed aveva ancora tanto da vivere. Purtroppo è stato sopraffatto dalla violenza e dalla spregiudicatezza della persona, che più di tutti avrebbe dovuto prendersi cura di lui: il padre. Una storia da far accapponare la pelle quella che proviene dal New Jersey (Usa). David Creato Jr, 23 anni, ha ammesso di aver ucciso il figlio Brendan, 3 anni. Quest’ultimo sarebbe stato privato dell’ossigeno, insomma sarebbe stato soffocato. Una fine terribile quella del piccolo Brendan, così come è terribile il motivo per cui l’uomo ha commesso l’aberrante misfatto. La fidanzata di David, una 17enne, non sopportava il bimbo e sembra avesse detto più volte al suo compagno di liberarsene. Sembra strano ma finora la ragazza non è stata accusata. I fatti risalgono al 2015. Un giorno di ottobre David chiamò il 911, il numero americano delle emergenze, segnalando la scomparsa del figlio. Il corpicino senza vita di quest’ultimo venne rinvenuto dopo qualche giorno in un bosco non molto distante dalla sua abitazione, ad Haddon Township.

Vittima di una ‘violenza omicida’

Un medico, dopo aver esaminato il corpo del piccolo David, parlò di una morte dovuta a una ‘violenza omicida’. Non fu in grado di determinare la causa del decesso e quanto tempo fosse esattamente passato tra l’omicidio e il ritrovamento del cadavere. Durante il processo, conclusosi lo scorso maggio, l’accusa si era insospettita per un dettaglio: i calzini che portava David, al momento del ritrovamento, erano puliti. Perché? La circostanza non collimava con quanto aveva sempre sostenuto il padre, ovvero che David si fosse allontanato volontariamente dalla sua abitazione. Un particolare che, dunque, aveva minato la sua ricostruzione. La sentenza è attesa per il prossimo 29 settembre 2017. Il signor David Creato Jr dovrà aspettarsi un bel po’ di anni di carcere, forse il carcere a vita.

loading...

David, dopo diversi interrogatori, era crollato. Aveva confessato il crimine. La fidanzata gli aveva detto più volte che il figlio le dava fastidio. Alla fine, l’uomo ha ucciso Brendan senza pietà.

David avrebbe ricevuto ultimatum dalla compagna

‘O me o tuo figlio’, avrebbe detto la fidanzata a David. I fatti hanno dimostrato che il 23enne ha scelto la compagna. L’uomo, uccidendo il figlio, ha dimostrato di avere una scarsa considerazione della vita umana. Oltre ad essersi comportato in maniera vergognosa ha dato prova di essere molto pericoloso, di poter uccidere in qualsiasi istante.

‘Mi sono appena svegliato e non l’ho trovato (Brendan, ndr) in casa. Non so se sia andato via o quello che è successo. Non so dove sia’, avrebbe detto al 911 ila padre apparentemente disperato. David mentiva spudoratamente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *