Ucraina, opuscolo shock alle studentesse: come prostituirsi senza rischi

By | 5 novembre 2017

Ucraina, polemiche sull'opuscolo alle studentesseShock in Ucraina, dove a molte studentesse è stato consegnato un opuscolo che contiene informazioni importanti su come diventare ‘operatrice a luci rosse’, insomma come fare le escort. Una brochure particolare il cui fine è rendere consapevoli le ragazze dei rischi che derivano dallo svolgimento di tale mestiere. Nel depliant viene indicato come evitare le malattie sessualmente trasmissibili e quindi svolgere tale professione senza correre pericoli. L’opuscolo è stato consegnato alle studentesse dell’undicesima classe di una scuola di Mykolaiv, in Ucraina. L’undicesima classe corrisponde all’ultimo anno delle scuole superiori in Italia. Dopo un lungo discorso sui rischi dell’Hiv, i rappresentanti di un ente pubblico hanno consegnato alle ragazze il particolare depliant, contenente suggerimenti pratici per chi vuole intraprendere il mestiere di operatrice a luci rosse. ‘Se sei dentro il sex business allora questo opuscolo fa per te’, recita l’opuscolo.

I consigli scioccanti

Una brochure decisamente particolare, destinata a sollevare polemiche in tutto il mondo, quella consegnata ad alcune studentesse ucraine. Ecco uno dei consigli: ‘Hai scelto una professione pericolosa, ma se tieni in mente questi consigli hai buone possibilità di vivere a lungo senza contrarre malattie sessuali mortali e in futuro potrai mettere su famiglia e avere dei figli’.

Tra le raccomandazioni anche quelle di riscuotere il pagamento ‘prima della prestazione’, fissare preventivamente la durata e la tipologia della prestazione e non ‘lavorare’ con clienti ubriachi.

L’opuscolo ucraino è diventato così popolare che le immagini sono finite subito sul web e sui social. Evgenij Shevchenko, vicesindaco di Mikolaiv, ha scritto in un post che la brochure non è stata consegnata in altre scuole pubbliche.

La preside della scuola ha affermato di non essere al corrente della consegna della brochure della discordia alle ragazze. Com’è possibile? Le studentesse hanno ricevuto a scuola un opuscolo contenente indicazioni su come svolgere in modo sicuro la professione di ‘operatrice a luci rosse’ e la dirigente scolastica non sa nulla? Molto strano.

Ucraina: la ragazza che vende la sua castità

Si era da poco spenta, in Ucraina, la polemica sulla ragazza che aveva messo in vendita la sua castità e già se ne riapre un’altra, quella sull’opuscolo.

Una teenager ucraina, Yulia, ha rivelato a un tabloid locale: ‘Prima o poi dovrò dire addio alla mia illibatezza, quindi è meglio farlo in questo modo che in qualche parte ubriaca’.

Yulia aveva messo così in vendita la sua castità. Come? Con un annuncio. Così, tra gli annunci relativi alla vendita di orologi ed oggetti d’antiquariato, c’era anche quello particolare di Yulia. Ecco il messaggio pubblicato dalla 18enne: ‘Ragazza bella, 18 anni, studentessa, offre la sua verginità a un uomo serio in grado di offrire assistenza finanziaria di 50.000 grivna (1.500 sterline). L’incontro avrà luogo a Melitopol solo in un luogo di mia scelta’.

La 18enne ucraina aveva spiegato di aver pubblicato lo sconcertante annuncio per una ‘buona causa’, non per ‘intrattenimento’; inoltre aveva raccomandato a tutti gli uomini o ragazzi interessati a contattarla su Skype. Nell’annuncio, ovviamente, c’era anche l’immagine di Yulia.

Vendere la propria illibatezza per 1.500 sterline. Molti giovani di oggi per denaro farebbero qualsiasi cosa.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *