Cronaca

Udine, soldato morto improvvisamente: ‘Non mi sento bene, vado a letto’

E’ mistero sulla morte di Mauro Marsiglioni, soldato 30enne originario di Viterbo. Il militare è morto all’improvviso, venerdì scorso, nella sua casa di Savorgnano (Udine), dove abitava da vari mesi. L’ipotesi più accreditata del decesso è quella dell’arresto cardiaco. Venerdì scorso, Mauro aveva detto alla fidanzata di non stare molto bene e, per questo, aveva bisogno di riposarsi.

Quel tonfo dalla stanza di Mauro

La compagna del militare ha rivelato di aver sentito un tonfo provenire dalla stanza di Mauro. La ragazza si sarebbe subito precipitata nella camera, trovando Mauro per terra, senza sensi. Gli operatori sanitari, subito arrivati sul posto, hanno cercato di rianimare Marsiglioni per oltre un’ora, ma ogni tentativo si è rivelato infruttuoso. Il soldato è deceduto alle 22 di venerdì scorso, 13 gennaio 2016. Nelle ultime ore è arrivata a Udine la madre della vittima. Mauro aveva perso il padre qualche anno fa per un problema al cuore.

‘Non mi sento bene, vado a letto’

Secondo le ultime informazioni, Mauro Marsiglioni sarebbe morto per un arresto cardiaco. ‘Non mi sento bene, vado a letto’, avrebbe detto alla fidanzata venerdì scorso. E’ probabile che il 30enne sia morto come il padre, per un problema al cuore. Chissà? Saranno le indagini sul corpo del soldato a confermarlo, in particolare sarà decisivo l’esame autoptico. A Viterbo Mauro era molto conosciuto e la sua morte ha gettato nello sconforto tutti i suoi amici e parenti.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.