Cronaca

Untore Roma ha trasmesso Hiv a 29 donne: tesi Procura

Roma: untore di Acilia ha trasmesso Hiv a molte donneSapeva di essere affetto dall’Hiv ma aveva rapporti non protetti con le partner che, solitamente, contattava mediante social o in chat. Valentino T., trentenne ribattezzato l’untore di Roma, per la Procura di Roma ha contagiato almeno 29 donne

 

Gli investigatori hanno sottoposto al test dell’Hiv 40 ex partner di Valentino ed hanno scoperto che 11 di esse hanno l’Aids. Per la Procura, però, le donne contagiate dall’untore di Roma sono molte di più, visto che l’uomo, durante gli interrogatori, ha confessato di aver avuto rapporti con molte donne, di cui però non ricorda il nome.

La storia, terribile, è venuta alla luce grazie alla denuncia presentata da un’ex partner di Valentino T. che aveva scoperto di essere malata di Aids. Adesso gli investigatori stano cercando di scoprire tutte le donne, ed anche uomini, con cui il trentenne di Acilia ha avuto rapporti ‘intimi’ per avvertirle ed invitarle a sottoporsi al test dell’Hiv perché è probabile che siano state infettate.

Ora Valentino è in carcere con l’accusa di lesioni gravissime. Un mese fa il suo legale chiese la scarcerazione ma il Tribunale del Riesame respinse la richiesta per l’elevato rischio di reiterazione del reato.

“E’ stata solo superficialità da parte mia, non credevo di infettare queste persone”, ripete l’untore di Roma dal carcere romano di Regina Coeli.

Una personalità deviata quella del trentenne romano che non ha avuto decisamente una vita facile: ha perso la mamma quando aveva solo 5 anni ed è stato cresciuto da zii e nonni. I giudici stanno cercando di capire se Valentino, impiegato di un’azienda che amministra condomini, abbia agito volontariamente o meno. Chissà se adesso l’untore di Roma è ancora sorridente come appariva in molte foto postate su Facebook e WhatsApp? Probabilmente sta riflettendo, nel carcere di Regina Coeli,  sul suo comportamento irresponsabile. Intanto molte donne romane tremano e sperano che non abbiano contratto il terribile virus.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.