Curiosità

Uomo più vecchio al mondo è morto: Yasutaro Koide aveva 112 anni

Yasutaro Koide è morto: uomo più longevo del mondo, aveva 112 anniL’uomo più vecchio al mondo, il giapponese Yasutaro Koide, è morto. Aveva 112 anni. Tra due mesi avrebbe compiuto 113 anni

 

Classe 1903, Koide era diventato l’uomo più vecchio al mondo lo scorso agosto. Yasutaro, ex sarto, aveva più sottolineato che il segreto della sua longevità era, forse, la moderazione a tavola e l’assenza di vizi nella sua vita: non aveva mai fumato né bevuto sostanze alcoliche.

Resta sempre in Giappone, comunque, il primato di longevità maschile. Adesso l’uomo più vecchio al mondo è Masamitsu Yoshida: ha 111 anni. La donna più vecchia al mondo, invece, è l’americana Susannah Mushatt Jones, che ha vissuto ben 116 primavere.

Insomma, il buon Koide ha vissuto tantissimo perché non fumava, non beveva, non esagerava a tavola e viveva serenamente, con gioia. Alcuni familiari hanno asserito che il centenario è morto per insufficienza cardiaca e polmonite.

Yasutaro aveva conquistato il primato dell’uomo più anziano al mondo dopo la morte, avvenuta la scorsa estate, di Misao Okawa (117 anni), anche lui nipponico.

Secondo il Guinness dei primati, la persona più anziana di sempre è stata la francese Jeanne Calment, che visse 122 anni e 164 giorni. Morì nel 1997.

Un funzionario della città di Nagoya ha detto dopo il decesso di Yasutaro:

“Koide nacque pochi mesi prima che i fratelli Wright facessero il primo volo di successo,  morto in un ospedale di Nagoya, città dove visse gran parte della sua lunga vita. Il super centenario, riconosciuto come maschio più anziano al mondo, è deceduto per insufficienza cardiaca e polmonite”.

Il longevo sarto si specializzò nella creazione di abiti per occasioni speciali. Lavorò ad Osaka ma, ovviamente, era in pensione da molti anni. La nipote del centenario, comunque, ha assicurato che il nonno si dilettava ancora ad usare la macchina da cucire. Ai giornalisti che lo premiarono, l’anno scorso, Koide disse che nella vita bisogna sempre essere felici, senza cercare di raggiungere ciò che non potrà mai essere ottenuto.

Della serie “chi si accontenta gode”.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.