Usa, repubblicano Dan Johnson si suicida: accusato di molestie

By | 14 dicembre 2017

Usa Dan Johnson suicidioDan Johnson, politico repubblicano, si è suicidato in Kentucky. Il 57enne era stato accusato di molestie sessuali. La terribile notizia è stata confermata dal coroner. Dan Johnson, parlamentare dello Stato del Kentucky, aveva sempre negato di aver molestato una ragazzina nel seminterrato della sua casa. ll coroner della contea ha detto che Johnson si è ucciso ieri sera, con una pistola, a Mount Washington, nel Kentucky.

Il suicidio in un punto isolato

Dave Billings, il coroner della contea di Bullitt, ha affermato che Dan Johnson ha fermato la sua auto alla fine di un ponte, è sceso, si è diretto verso la parte anteriore della vettura e si è suicidato.

Il suicidio è avvenuto in una zona isolata. L’esame autoptico verrà svolto oggi, giovedì 14 dicembre 2017.

‘Direi che si tratta di un suicidio’, ha affermato Billings.

Dan Johnson era diventato parlamentare del Kentucky l’anno scorso. Per la prima volta, in 100 anni, i repubblicani si erano ‘impossessati’ della Camera dei rappresentanti dello Stato americano.

ll 57enne era riuscito ad insediarsi nel Parlamento del Kentucky nonostante gli stessi leader repubblicani lo avessero esortato a lasciare la gara.

Dan Johnson aveva assimilato Obama e la moglie a due scimmie

Grazie ad alcuni media, infatti, si era appreso che, su Facebook, Dan Johnson aveva equiparato Barack Obama e la moglie Michelle a due scimmie.

Durante la sua carriera politica, Johnson aveva supportato anche le proposte relative alla libertà religiosa e all’insegnamento della Bibbia nelle scuole pubbliche.

Dan Johnson era sempre stato rispettato e stimato da tutti fino a lunedì scorso, quando gli investigatori hanno pubblicato il report relativo alla confessione di un’adolescente che dice di essere stata molestata dal politico repubblicano. L’episodio risale al 2013.

Il repubblicano 57enne, dunque, avrebbe violentato una teenager nel seminterrato della sua abitazione 4 anni fa. Il suicidio è connesso a tale, pesante accusa? Chi lo sa?

Dopo le molestie, la ragazzina fece una segnalazione alla Polizia ma non presentò nessuna denuncia. Nessuno le avrebbe creduto, vista l’importanza e il prestigio del politico repubblicano.

Martedì scorso, Dan era salito sul pulpito della chiesa ed aveva chiesto ai fedeli di cantare con lui brani natalizi.

Si era sempre detto innocente

Johnson si era sempre detto innocente, definendo ‘totalmente false’ le accuse di molestie.

Il 57enne riconduceva le accuse a una strategia per fare fuori i repubblicani conservatori. Dan aveva fatto riferimento anche alle accuse di molestie rivolte a Roy Moore, candidato repubblicano al Senato, in Alabama.

L’allarmante messaggio di ieri

Ieri pomeriggio, alle 17, Dan Johnson aveva postato un allarmante messaggio sulla sua bacheca Facebook, con cui chiedeva alle persone di sostenere sua moglie.

Ecco il testo del post del politico repubblicano, poi misteriosamente rimosso: ‘PTSD è una malattia che prenderà la mia vita. Non ce la faccio più. Ha vinto questa mia vita. MA IL CIELO È LA MIA CASA’.

Colleghi, amici e parenti di Dan Johnson hanno espresso il loro profondo cordoglio. Sono veramente tristi per la morte improvvisa del 57enne.

La storia delle presunte molestie commesse da Dan Johnson si ricollega a una vasta inchiesta che riguarda altri politici repubblicani, anche loro accusati di aver molestato donne.

Il repubblicano Jeff Hoover ha ammesso, tempo fa, di aver molestato un componente del suo staff e per questo ha abbandonato il suo incarico.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.