Varese, guardie carcerarie corrotte: favoriscono evasione detenuti

By | 9 dicembre 2014

Guardie carcerarie che aiutano delinquenti a fuggire dal carcere. Non è la trama di un film ma quanto avvenuto recentemente nelle prigioni di Varese e Bollate.

In manette sono finiti 5 agenti di polizia penitenziaria in servizio nelle suddette carceri. Tutti dovranno rispondere di corruzione. In sostanza, i secondini intascavano denaro per favorire la fuga dei detenuti.

Pare che le 5 guardie carcerarie abbiano fatto evadere 3 romeni dal carcere di Varese lo scorso 21 febbraio 2013. Come? Semplice: avrebbero chiuso un occhio e fatto entrare nel carcere la raspa usata per tagliare le sbarre e un cellulare, nascosto dalla compagna di uno dei 3 balordi.

Proprio coloro che devono monitorare costantemente i carcerati ed evitare la fuga si sono messi a loro disposizione per denaro. Che storia nauseante! Le due guardie carcerarie, ora, saranno monitorate dagli ex colleghi e, forse, rifletteranno sulla loro condotta, pessima e deleteria.

loading...

Degli evasi, per ora, nessuna traccia.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *