Cronaca

Vellutata di zucca e carote Bellavita pericolosa: ritiro per Listeria

Vellulata Listeria monocytogenesIl Ministero della Salute ha disposto il ritiro di un lotto di vellutata di zucca e carote surgelata con marchio Bellavita. Nelle confezioni sono state scoperte tracce di Listeria monocytogenes. L’annuncio è stato diramato sempre mediante la sezione del sito web del Ministero relativa alla merce ritirata per sicurezza alimentare. Il lotto ritirato è prodotto dalla Pagnan Srl, ditta con sede ad Asolo (Treviso). Di seguito il numero del lotto ritirato: L32117 con scadenza il 17-05-2019. Il prodotto è contenuto in bustine da 550 grammi. Chiunque fosse in possesso di una confezione appartenente al suddetto lotto deve assolutamente riportarla nel punto vendita per la sostituzione o il rimborso.

Vellutata di zucca e carote: piatto gustoso e ipocalorico

Stavolta tracce di Listeria monocytogenes sono state scoperte nella vellutata di zucca e carote surgelata della Bellavita.

La vellutata di zucca e carote è un piatto gustoso che si può consumare anche se si segue regime alimentare ipocalorico, visto che contiene pochissime calorie. Certamente, è un piatto tipicamente autunnale ed invernale.

Ora il temibile batterio Listeria monocytogenes ha ‘aggredito’ anche la vellutata di zucca e carote surgelata Bellavita. La Listeria è un batterio temibile perché è potenzialmente letale.

Batterio insidioso

Nel giugno 2016, una 52enne delle Marche era morta a causa della Listeriosi. Occorre precisare che la signora era già affetta da altre patologie.

Listeria monocytogenes è un batterio alquanto diffuso nell’ambiente e presente nei cibi entro un certo limite fissato dalla normativa europea. Spesso è difficile risalire al cibo che ha provocato la Listeriosi, in quanto spesso i sintomi si presentano dopo una novantina di giorni dal suo consumo.

Il batterio si annida in particolari alimenti, come carni poco cotte, formaggi preparati con latte non pastorizzato e verdure crude.

Chi gode di buona salute e consuma cibi contenenti il batterio Listeria monocytogenes non accusa nessun sintomo o, al limite, può accusare malesseri tipici di forme parainfluenzali. Insomma, chi sta bene non deve temere tale batterio. I più vulnerabili, invece, sono i bimbi, gli anziani, le donne incinte e gli immunodepressi.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.