Violentata dal padre: la confessione in un tema

By | 21 gennaio 2018

Cassino, confessa abusi del padre in un temaUna ragazzina di Cassino, in provincia di Frosinone è stata abusata più volte dal padre e, alla fine, ha trovato la forza di confessarlo. La piccola ha messo nero su bianco quello che ha vissuto. L’ha riportato in un tema, a scuola. L’adolescente ha parlato di tutto, delle sevizie e del padre degenere. Questo, un dipendente pubblico 50enne, avrebbe obbligato la figlia a coricarsi e consumare rapporti ‘intimi’ con lui. A fare la raccapricciante scoperta è stata la preside della scuola, dopo aver letto il tema scritto la 14enne. La prima ad accorgersi che qualcosa non quadrava era stata ovviamente l’insegnante.

Braccialetto elettronico al padre orco

Le forze dell’ordine hanno sentito più volte la minorenne per ricostruire meglio l’agghiacciante vicenda e, alla fine, hanno scoperto che il 50enne ha effettivamente commesso pesanti abusi. Ora al dipendente pubblico è stato applicato il braccialetto elettronico. Chiaramente, non gli è permesso di avvicinarsi alla figlia e non può allontanarsi dall’alloggio assegnato dal gip.

Atteggiamento analogo anche verso la figlia più grande

Il giudice che indaga sulla vicenda ha scoperto che il padre orco avrebbe assunto un comportamento analogo anche verso una figlia più grande. La giovane ne aveva parlato ma nessuno le aveva creduto.

loading...

Dopo aver letto quel tema, la professoressa di Cassino ha avvertito la preside. Poi è scattata la segnalazione alle forze dell’ordine. La Polizia ha ascoltato la 14enne e non ha impiegato molto ad accertare le violenze.

Il padre bruto è un agente di Polizia penitenziaria in servizio in provincia di Frosinone. A mettergli il braccialetto elettronico sono stati proprio i colleghi della Polizia di Stato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *