Vittorio Brumotti picchiato e derubato: realizzava servizio sullo spaccio

By | 15 novembre 2017

Striscia la Notizia: l'aggressione a BrumottiStava realizzando un servizio sullo spaccio di stupefacenti ma è stato picchiato e derubato. Il malcapitato è l’inviato di Striscia la Notizia Vittorio Brumotti. Il noto biker si trovava con la troupe del tg satirico ideato da Antonio Ricci presso il parco della Montagnola di Bologna quando è stato aggredito. Il 37enne ligure e i cineoperatori avevano ripreso alcuni soggetti che cedevano droga. Vittorio si era finto cliente e, dopo essersi rivelato, aveva annunciato l’episodio con un megafono. L’inviato si è ritrovato immediatamente davanti a molti stranieri, che lo hanno aggredito e derubato. Aggrediti anche i due cameraman. Brumotti venne aggredito due anni fa, con il padre. Entrambi finirono in ospedale. All’epoca, però, l’ex compagno di Giorgia Palmas non stava lavorando. L’aggressione, dunque, esulava dal mondo del lavoro. Nei mesi scorsi era stato picchiato anche un altro inviato di Striscia, Luca Abete, mentre realizzava un servizio sulla merce contraffatta. L’inviata siciliana Stefania Petyx, invece, era stata ‘solo’ minacciata con un petardo esploso sotto la sua automobile.

Fermati due gambiani

Gli inviati di Striscia la Notizia rischiano spesso aggressioni durante i servizi. Vittorio Brumotti ne sa qualcosa. L’inviato originario di Finale Ligure ha vissuto momenti non certo sereni mentre realizzava un servizio sullo spaccio di droga a Bologna.

Il 37enne si era prima finto cliente e poi si è svelato. Decine di stranieri lo hanno immediatamente picchiato.

Sul caso indagano le forze dell’ordine. I carabinieri di Bologna hanno fermato 2 gambiani, di cui uno minorenne. Non è detto che la coppia abbia partecipato all’aggressione di Brumotti e della troupe di Striscia.

Un italiano che, ieri sera, si sarebbe interposto tra gli stranieri e la troupe del tg satirico è stato rapinato. L’uomo avrebbe affermato che Brumotti e i colleghi provocavano.

Lo spaccio delle sostanze stupefacenti è una problematica anche a Bologna. Nel parco della Montagnola ormai da tempo si spaccia di giorno e di notte. I pusher sono quasi sempre uomini provenienti dalle nazioni centrafricane, spesso senzatetto. Una problematica che aveva portato il procuratore aggiunto Valter Giovannini, responsabile delle indagini sui reati di droga, a sottolineare il bisogno di variare la normativa che ostacola l’applicazione della custodia in carcere in caso di spaccio di stupefacenti sulla strada.

Vittorio Brumotti ha chiamato i carabinieri

Vittorio Brumotti aveva immortalato diversi soggetti che vendevano droga, fingendosi altresì cliente. Gli è andata male, però. Dopo essere stato aggredito, l’inviato ha chiamato i carabinieri. Ora si indaga per rapina in concorso. Per il momento l’indagine è contro ignoti, visto che gli stranieri si sono dileguati velocemente dopo il raid contro la troupe del tg sardonico.

L’inviato 37enne di Striscia è famoso per le imprese straordinarie sulla sua bicicletta. Prodezze che tolgono il fiato. Nei mesi scorsi, ad esempio, il biker si era recato sul Grand Canyon ed aveva lasciato di stucco.

Le immagini, che subito hanno avevano fatto il giro del web, erano veramente impressionanti. Vittorio Brumotti, quando è sulla bici, non teme nulla. Quel video era stato molto commentato su Facebook. Qualche utente aveva invitato Vittorio alla prudenza: ‘Questa continua ricerca di adrenalina mi sembra un po’ esagerata. Ti auguro che ti vada sempre bene’.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *