Istruzione

Crocifisso e presepe a scuola, Ministro Bussetti favorevole

Il crocifisso a scuola deve esserci. Il ministro Marco Bussetti non ha dubbi e difende sia il crocifisso che il presepe, simboli della tradizione cristiana e della nostra storia.

Il crocifisso nelle scuole

Il ministro Marco Bussetti, nel corso di un incontro con la Fidae (Federazione Istituti di Attività Educative), è intervenuto sul caso del crocifisso nelle scuole. Il ministro ha dichiarato che è un simbolo della nostra storia e la sua presenza non disturba, anzi aiuta a riflettere. Bussetti è quindi favorevole al crocifisso nelle aule e nel corso dello stesso intervento ha parlato anche del presepe che si prepara per Natale, anche quello è un simbolo della tradizione e che fa parte della nostra identità. Dichiarazioni simili sono state rese anche negli scorsi giorni, durante un’iniziativa della Lega Giovani. Nel corso del suo intervento ha approfondito la proposta di legge della Lega per rendere il crocifisso obbligatorio nelle scuole, voluta per difendere le tradizioni cristiane.

Le scuole non celebrano Natale

Marco Bussetti ha un crocifisso nel suo ufficio, un aneddoto personale che ha voluto condividere con i giornalisti. Appena arrivato al MIUR ha personalizzato il suo ufficio e ha chiesto esplicitamente di far mettere il simbolo religioso alle pareti. La questione del crocifisso a scuola però è molto diversa e il dibattito sulla presenza o meno è molto acceso soprattutto con l’arrivo del Natale. Alcuni istituti infatti hanno scelto di non urtare la sensibilità di bambini e ragazzi di altre confessioni religiose e di non festeggiare il Natale. E pensare che una volta bastava una semplice “x” sul modulo di iscrizione a scuola per indicare di non voler seguire l’ora di religione.

No Responses

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.