Apple, Steve Jobs parla in un video su cancellazione musica da iPod: prova in tribunale

By | 8 dicembre 2014

Apple ha sempre vissuto col timore di conseguenze legali per il suo atteggiamento discusso che ha condotto alla eliminazione della musica derivante da applicazioni esterne.

La class action contro Apple è stata proposta tanti anni fa ma, probabilmente, un video pubblicato nientemeno che da Steve Jobs chiarirà la vicenda.

Nel video, il fondatore del colosso di Cupertino chiarisce la ragione della cancellazione della musica dall’iPod, sottolineando il motivo tecnico e non di lesione di altre case discografiche. Nessuna tattica di proprietà, inoltre. Vero è che la decisione di Apple ha ridotto la le possibilità dei possessori dell’iPod. Chissà se tale video e la deposizione di un altro manager faccia decadere l’accusa di concorrenza sleale e trust?

Il video esplicativo di Steve Jobs sarà il protagonista il tribunale, in veste di prova, contro la richiesta di risarcimento di 350 milioni di dollari.

Pare che Apple temesse la vendetta delle case discografiche qualora brani acquistati su iTunes e scaricati su un iPod fossero state copiate e inviati su un altro pc.

Ecco alcune parole proferite da Jobs nel video: “Ci siamo dannati per assicurarci che la gente non potesse accedere illegalmente al nostro sistema di gestione dei diritti digitali perché in tal caso, avremmo potuto avere seri guai con le etichette discografiche ed essere minacciati di ritiro delle licenze”.

Steve Jobs aveva paura dell’accesso degli hacker nel sistema Apple. Questo timore ha portato l’azienda ad aggiornare continuamente il software di iTunes e iPod, tappando qualsiasi buco.

Chissà se Apple riuscirà a spuntarla ancora in tribunale?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

This site uses Akismet to reduce spam. Learn how your comment data is processed.