Campagne di inbound marketing, cosa sono e come funzionano

0

Le attività di marketing sono in genere incentrate sulla pianificazione di strategie tali da acquisire nuovi clienti. Non c’è però una tecnica o un metodo universale per incrementare i clienti e, di riflesso, gli utili ed i ricavi, ragion per cui le imprese sono sempre chiamate a fare delle scelte ben precise anche in ragione del budget a disposizione. La modalità tradizionale, in particolare, è quella basata sul cosiddetto outbound marketing che prevede il recapito di un messaggio pubblicitario che viene direzionato unicamente verso il cliente. Ma c’è anche la modalità opposta, quella legata al cosiddetto inbound marketing che è incentrata sull’essere trovati da parte dei potenziali clienti.

Gli strumenti per la pianificazione ottimale di campagne di inbound marketing

Per la pianificazione di campagne di inbound marketing in genere non si può fare a meno dei seguenti strumenti: il contenuto, da veicolare e da diffondere sul web, che sta sostanzialmente alla base di qualsiasi strategia di marketing online; la Search Engine Optimization (SEO), il Social Media Marketing, l’e-mail marketing ed il search engine marketing (SEM).

L’inbound marketing può essere sfruttato dai privati, dalle aziende, dagli studi professionali e dalle organizzazioni per farsi trovare su Internet a partire dalla presenza sul web di un sito, ed attraverso la possibilità di essere trovati, con i motori di ricerca, grazie a parole chiave ben precise ed in linea con il target di riferimento.

Nel pieno rispetto della privacy utente, inoltre, con l’inbound marketing è possibile acquisire tutta una serie di dati aggregati e di profilazione che permettono di capire cosa fanno i potenziali clienti nel momento in cui visitano uno specifico sito web. Nel dettaglio, è possibile rilevare cosa leggono, a quali argomenti sono maggiormente interessati gli utenti, e quale prodotto o servizio li attrae maggiormente.

Analisi dei dati Inbound marketing per acquisire nuovi clienti

Tracciando e misurando i dati aggregati è possibile ottenere la stesura di reportistica che è utile per migliorare nel complesso il sito web, e per rendere di conseguenza le campagne di inbound marketing più efficaci e più efficienti considerando che l’obiettivo primario è sempre quello di ottenere conversioni che possono essere rappresentate dall’iscrizione ad una newsletter, alla semplice registrazione al portale, e fino ad arrivare alla vendita di beni e/o alla sottoscrizione di servizi anche con la formula del campione omaggio o del periodo di prova gratuito.

Per i siti che hanno mensilmente decine di migliaia di accessi, inoltre, è quasi sempre necessario utilizzare degli appositi software di Customer Relationship Management (CRM). Solo in questo modo, infatti, sarà poi possibile andare a gestire ed a migliorare le relazioni con i clienti attuali e potenziali attraverso processi di rafforzamento della fidelizzazione che sono alla base per ottenere poi degli elevati tassi di conversione.

Altri strumenti utili per le campagne di inbound marketing

Oltre a quelli sopra indicati, ci sono poi tanti altri strumenti utili che, all’occorrenza, possono essere sfruttati per massimizzare la resa delle campagne di inbound marketing. Tra questi spiccano l’uso di blog, di form e di landing page senza dimenticare l’adozione delle cosiddette call to action che non sono altro che dei pulsanti o dei link che incoraggiano un visitatore a compiere delle determinate azioni.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.