Salute

Diabete tipo 2: scoperto a Pisa farmaco che riduce rischio infarto

Una recente ricerca ha dimostrato come un nuovo farmaco in grado di ridurre il rischio di infarto del miocardio nei soggetti che soffrono di diabete di tipo 2. Lo studio è stato seguito da un team italiano in collaborazione con uno scozzese. Sui pazienti è stato effettuato il test per verificarne l’efficacia.

La ricerca è dell’università di Pisa

I ricercatori dell’università di Pisa, insieme a quelli dell’università di Glasgow hanno fatto una scoperta sensazionale. I dottori, che hanno pubblicato lo studio sulla rivista scientifica The Lancet, hanno individuato un nuovissimo farmaco che è capace di far ridurre il rischio di ictus e infarto del miocardio per tutti i pazienti che soffrono di diabete di tipo 2 e che presentano una pregressa disfunzione cardiovascolare.

La nuova medicina, che fa parte dello studio che ha il nome di Harmony-Outcomes, può ridurre il rischio di complicanze cardiovascolari, spessissimo fatali per il paziente, del 22%.

Il test del farmaco eseguito sui pazienti

Lo studio, che è stato edito lo scorso 2 ottobre, è stato condotto dal professore John McMurray della British Heart Foundation Cardiovascular Research e dall’italiano Stefano Del Prato, che da molti anni opera nel Dipartimento di Medicina Clinica e Sperimentale.

Il test del nuovo farmaco è stato condotto su 9463 pazienti, tutti affetti da diabete di tipo 2 e provenienti da ben 28 paesi diversi. La ricerca ha dimostrato come il farmaco abbia la capacità di avere un effetto cardioprotettivo. I dottori si sono detti davvero soddisfatti di questa nuova scoperta, soprattutto, tenuto conto delle gravità che la patologia cardiovascolare rappresenta per ogni singolo paziente.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.