Salute

Lo zucchero aiuta la formazione dei tumori?

Lo zucchero può favorire la crescita dei tumori. Questa teoria, però, porta con sé pareri discordanti. A quanto pare non è necessario eliminare lo zucchero dalla nostra dieta, ma basta semplicemente limitarlo.

Zucchero si o zucchero no?

Secondo gli ultimi studi, lo zucchero sarebbe direttamente correlato alla formazione dei tumori a causa dell’innalzamento della glicemia, che favorisce, appunto, la crescita delle cellule tumorali. I cibi molto zuccherati se assunti in gran quantità potrebbero aiutare l’organismo alla formazione dei tumori, poiché le sostanze zuccherose fungono da alimentatori della malattia, determinandone la gravità e la tipologia.

Lo zucchero viene diviso dal nostro organismo, che riconosce se sia fruttosio, glucosio o se si tratti di galattosio. In questo caso, ad essere preso sotto esame è il glucosio, che nei pazienti soggetti alla formazione di cellule tumorali è sicuramente non un buon alleato.

Eliminare lo zucchero dalla dieta?

Lo zucchero può essere consumato nel proprio regime alimentare con delle dosi non eccessive. Nei soggetti in cui è presente una forma tumorale, si consiglia sempre di non assumere zuccheri, ma non perché questi siano la completa causa della formazione del tumore, ma perché si favorirebbe l’alimentazione delle cellule maligne, che consumano più energia rispetto a quelle sane e quindi c’è da parte dell’organismo una ricerca più elevata del glucosio.

La scissione dello zucchero

Lo zucchero, come spiegato dai ricercatori Airc su Sanremonews, durante la digestione dell’organismo vengono separati da zuccheri complessi a semplici. Tutte le cellule sia sane che tumorali utilizzano lo zucchero come fonte di energia. La differenza sta nell’utilizzo di questa: le cellule sane trasformano il glucosio in energia pura mentre quelle tumorali, attraverso la glicosi, dirottano il percorso del glucosio favorendo la nascita di ulteriori cellule cancerose.

Lo zucchero non è differenziato dal nostro corpo in base agli alimenti. Se assumiamo dolci o frutta zuccherata, il nostro corpo non ne distingue la provenienza. Per esso si tratta sempre di zucchero. Nel caso in cui, davvero riuscissimo ad eliminare qualsiasi alimento zuccheroso, il nostro corpo, comunque, compenserebbe alla sua assenza scindendo grassi e proteine e lo ricaverebbe da esse.

I test forniscono varie tesi

I test effettuati in medicina forniscono dati contrastanti: c’è quello pubblicato sull’American Journal of Cancer Nutrition del 2008, che non collega l’utilizzo dello zucchero alla formazione e crescita delle cellule tumorali, ma dimostra il miglioramento di salute in un quadro più generale, mentre in un test del 2016 si evince un collegamento diretto tra tumore al seno e utilizzo di zucchero.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.