Obesità assimilata ad handicap da Corte di giustizia europea: niente discriminazioni sul lavoro

By | 20 dicembre 2014

Obesità equivale ad handicap. Fa discutere la recente dichiarazione della Corte di giustizia europea, secondo cui l’obesità è comparabile a a un handicap vero e proprio.

loading...

I giudici di Lussemburgo, partendo dal presupposto che l’obesità è un handicap, hanno asserito che gli obesi non possono essere discriminati sul lavoro. Il pronunciamento della Corte di giustizia europea è successivo a un ricorso proposto da un operatore dell’infanzia danese che attribuiva il suo licenziamento alla sua forte obesità. Il danese in sovrappeso spera che il suo caso servi a tutelare la posizione di molte altre persone, nel mondo, che si trovano nella sua stessa condizione.

L’uomo dice ora di augurarsi che il suo caso permetta di evitare il ripetersi di simili situazioni e incrementi le tutele in favore dei dipendenti obesi.

La decisione della Corte di giustizia europea, però, ha scatenato un vespaio di polemiche: c’è, ad esempio, chi ritiene che l’obesità debba ricomprendersi nell’alveo della responsabilità del singolo, come “conseguenza della scelta di sovralimentarsi”.

Ricordiamo che l’obesità colpisce oltre il 15% degli europei. La percentuale, secondo dietologi ed esperti, aumenterà in futuro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *