Pensioni, Renzi: “Non toglieremo niente a nessuno”

0

Il presidente del Consiglio Matteo Renzi rasserena gli italiani sul delicato tema delle pensioni, affermando che l’esecutivo non prenderà un centesimo ai pensionati e “non metterà le mani nelle tasche degli italiani, non toglieremo niente a nessuno. Il governo Monti ha bloccato l’indicizzazione delle pensioni, questo blocco è stato giudicato incostituzionale: ormai ci troviamo sempre a risolvere i problemi provocati da altri”.

Dopo aver rimarcato che si provvederà, a breve, a riorganizzare le pensioni, Renzi ha garantito che il denaro dei pensionati non verrà assolutamente toccato dal Governo. Il numero uno del Carroccio, Matteo Salvini, ha così commentato le parole di Renzi: “Un presidente che non rispetta una sentenza della Corte Costituzionale è un presidente fuori legge. Questo è gravissimo Renzi ha detto che restituirà solo una parte dei soldi dei pensionati”.

Anche il presidente dell’Istat, Giorgio Alleva, si è soffermato sul tema dei rimborsi delle pensioni: “Non rientra nei nostri compiti istituzionali, tuttavia se il Governo ce lo chiede abbiamo gli strumenti per valutare l’impatto che può avere la vicenda dei rimborsi delle pensioni. Per ora non abbiamo fatto alcuna simulazione, tuttavia se ci venisse richiesto potremmo fare simulazioni sulle ricadute che potrebbero esserci sui consumi. Ma questo tipo di valutazioni può farle tranquillamente sia il ministero dell’Economia che l’ufficio parlamentare del Bilancio. Ma se il Governo vuole noi siamo a disposizione”.

Si vocifera che Renzi, a settembre, voglia mettere mano sul metodo del calcolo delle pensioni, passando a un sistema contributivo. In sostanza, l’ex sindaco di Firenze vuole che la pensione venga calcolata in base ai contributi versati durante la vita lavorativa. Certo, una riforma del genere farebbe scoppiare l’ennesima ‘bomba sociale’.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.