Reato di tortura, M5S: “Ennesimo spot del Governo”

0

Qualche giorno fa, la Camera ha approvato il ddl sul reato di tortura. Ora il testo passa al Senato e, salvo imprevisti, diventerà legge. Ad accelerare l’iter che porta all’introduzione nell’ordinamento italiano del reato di tortura è stata la sentenza con cui la Corte europea dei diritti umani ha condannato l’Italia per quanto accadde, nel 2001, presso la caserma Diaz.

Il deputato grillino Vittorio Ferraresi ritene inefficace il testo del ddl appena passato alla Camera, sottolineando che “i fatti della Diaz, ritenuti tortura dalla Corte di Strasburgo, con l’attuale legge non sarebbero puniti”.

“Il governo per fare l’ennesimo spot ha fatto la legge sulla tortura, ma l’ha fatta assolutamente inefficace. Inefficace perché, appunto, con l’attuale formulazione approvata dalla Camera sarà difficile, se non impossibile, applicare questo tipo di reato. I magistrati dovranno, infatti, dimostrare una serie di limiti e paletti inseriti, molto difficili da dimostrare, soprattutto in combinazione tra gli stessi. Questa legge, dunque, non solo sarà difficile da applicare, ma sarà anche pericolosa. Perché con una fattispecie come la tortura, ci saranno diverse imputazioni, diverse persone rinviate a giudizio per tortura, ma il reato sarà così difficile da verificare che tutti questi rimarranno impuniti. Quindi non solo, appunto, non saranno imputati per altri reati, ma saranno imputati per tortura e impuniti”, ha aggiunto il deputato pentastellato.

Piperina e Curcuma in OFFERTA, Pagamento alla consegna GRATIS

LEAVE A REPLY

Please enter your comment!
Please enter your name here

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.