Roma, prefetto annulla 16 nozze gay registrate all’estero

By | 31 ottobre 2014

Duro colpo per Ignazio Marino. Oggi il prefetto Giuseppe Pecoraro, mediante un decreto trasmesso al sindaco di Roma, ha annullato la trascrizione di 16 matrimoni gay registrati all’estero. Da fonti del Campidoglio, però, si apprende che Marino non procederà subito ma sfrutterà tutto il tempo contemplato dalla legge.

La missiva trasmessa a Marino evidenzia che da oggi in poi il Campidoglio potrà ricorrere al Tar (entro 60 giorni) e al presidente della Repubblica (entro 120 giorni). Chissà cosa farà, adesso, Marino?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.