Tablet e smartphone prima di dormire: uso sconsigliato, favoriscono insonnia

By | 30 dicembre 2014
loading...

La maggior parte delle persone, soprattutto i giovani, trascorrono molto tempo dinanzi ai display di smartphone e tablet. Ebbene, secondo un recente studio, tale abitudine non fa bene al sonno, anzi favorisce l’insonnia.

Un’equipe di ricercatori di BWH, a Boston (Usa) ha scoperto che usare tutti gli apparecchi che emettono luce blu, come tablet e smartphone, prima di andare a dormire incidono negativamente sullo stato di salute. Sarebbe meglio, quindi, prima di coricarsi leggere un buon libro stampato.

Gli scienziati americani sono preoccupati perché la luce emessa da tali dispositivi mobili altera il sonno e rende la persona meno reattiva durante la giornata.

“Abbiamo riscontrato che i ritmi circadiani naturali del corpo erano interrotti dalla luce arricchita dalla lunghezza d’onda corta, detta anche luce blu, da queste apparecchiature elettroniche”, ha detto Anne-Marie Chang, neuroscienziata associata della Divisione del Sonno e dei Disturbi Circadiani di BWH.

Alle parole della Chang hanno fatto eco quelle del numero uno della Divisione del Sonno e dei Disturbi Circadiani di BWH, Charles Czeisler: “Negli ultimi 50 anni, si è verificato in media un ribasso nella durata e nella qualità del sonno”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *