Trapianto di polmone da donatore a cuore fermo: intervento dura 18 ore

By | 14 novembre 2014

In Italia è stato eseguito il primo trapianto di polmone da donatore a cuore fermo. L’eccezionale operazione è avvenuta presso la Fondazione Ca’ Granda Policlinico di Milano.

La paziente, una 36enne colpita di fibrosi cistica, era in lista d’attesa per il trapianto e ricoverata da 4 mesi. I chirurghi hanno impiegato ben 18 ore per svolgere l’intervento: la donna tornerà a casa tra 10 giorni. Fondamentale per la riuscita dell’intervento la partnership tra l’Ospedale San Gerardo di Monza, Nord Italia Transplant program, Centro Nazionale Trapianti, e l’Azienda regionale dell’emergenza urgenza (AREU).

I polmoni trapiantati erano di un 45enne deceduto per dissecazione aortica. Ricordiamo che in Italia il numero delle persone in lista d’attesa per un trapianto è maggiore rispetto a quello dei trapianti svolti.

“E nonostante le precarie condizioni della ricevente e la complessità dell’intervento i polmoni hanno iniziato fin da subito a funzionare adeguatamente, senza dar segni di disfunzione primaria… Tuttavia, a differenza di altri modelli di donazione a cuore fermo la semplicità del protocollo sviluppato a Milano potrebbe consentire la sua applicazione anche in realtà ospedaliere non altamente specializzate, contribuendo quindi ad aumentare significativamente il numero di polmoni disponibili a scopo di trapianto”, hanno spiegato gli esperti.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.