5 consigli per allestire il tuo spazio espositivo in fiera

By | 1 agosto 2017

Quando si progetta l’allestimento di uno stand per una fiera bisogna innanzitutto lavorare sull’idea. Lo stand fieristico, infatti, viene realizzato a partire da un’idea di base che va meditata nel tempo per evitare di proporre stand banali e troppo simili a quelli di altre aziende.

Gli allestitori fieristici vanno contattati non solo per la progettazione dello stand in fiera, ma anche per gestire tutte le questioni burocratiche. Esporre in una fiera, infatti, è un’operazione che necessita di molte autorizzazioni: lo stand dev’essere a norma e pensato per incontrare le esigenze del potenziale cliente.

L’impostazione dello spazio negli stand fieristici

In generale, quando si allestisce uno stand in fiera è bene pensare alla giusta divisione degli spazi: dev’esserci un tavolo ampio dietro il quale possono sedere i consulenti. Devono poi esserci almeno due posti a sedere garantiti per i clienti di fronte al tavolo. Lo spazio dev’essere gestito in maniera equa e non sacrificato con inutili oggetti che possono ingombrare. È fondamentale progettare una colonna promozionale che riassuma i servizi dell’azienda, da posizionare di fronte all’ingresso dello stand: in questo modo i clienti che sopraggiungono possono avere subito un’idea del ramo in cui lavora l’azienda.

Allestire uno stand in fiera stando attenti ai colori

loading...

Per gli allestimenti degli stand sono fondamentali i colori. Quando si sceglie un colore dominante, esso sarà il tema di tutto lo stand fieristico e dovrà ricorrere nei dépliant, nei volantini e negli eventuali gadget dell’azienda, ma non solo. È opportuno che il colore dominante sia anche nella divisa dei lavoratori e negli arredi, accompagnato da altri colori che lo facciano risaltare e non lo facciano sembrare monotono.

Il colore dominante è di solito un colore molto acceso come il giallo, il blu o il rosso.

Bisogna tenere presente che quando si allestisce uno stand in fiera i colori del tuo stand devono colpire subito il visitatore.

Secondo le più diffuse teorie dei colori, ogni tonalità suggerisce una particolare branca. Le aziende che hanno come colore predominante il verde sono considerate attente all’ambiente, mentre quelle che hanno come colore il blu sono ritenute promotrici di servizi per il benessere della persona. Lo stand fieristico può rispettare questa suddivisione ma può anche infrangere le regole e proporre un accostamento cromatico più audace ma unico.

Il consiglio principale per la scelta del colore quando si allestisce uno stand per fiere rimane comunque quello di diversificarsi dai colori dei principali competitor. Il tuo stand deve essere unico e rimanere impresso nella mente del possibile consumatore.

Personale dello stand espositivo: preparazione e discrezione

Il personale è fondamentale per la creazione del tuo stand fieristico. Se vuoi rimanere nel cuore dei clienti, il personale è importantissimo perché dà l’immagine della tua azienda e crea il contatto per finalizzare l’acquisto.

Il personale fieristico ideale è molto discreto e non avvicina il cliente in modo aggressivo. La tecnica di vendita che usa la pressione sul cliente come strategia, infatti, non è adatta nelle fiere, dove ci sono grandi volumi di potenziale clientela. “Aggredire” e stressare il cliente provoca la perdita di altri clienti potenziali, che girano a largo vedendo una persona che viene catturata da un promoter.

Allo stesso tempo, tuttavia, è importante che il personale sia sempre disponibile e si mostri interessato e sorridente verso ogni cliente che si avvicina spontaneamente.

È di vitale importanza, infine, che i promoter scelti per il tuo stand fieristico siano preparati a qualsiasi domanda che il cliente pone sull’azienda. Se necessario, è bene fare con i promoter anche una formazione specifica di due o tre giorni prima dell’inizio della fiera. Questo li rende consapevoli di ciò che stanno vendendo e pronti a rispondere anche a domande complicate.

Gadget e flyer all’ordine del giorno

Non si può allestire uno stand espositivo senza pensare al materiale informativo e ai gadget da lasciare ai clienti. La grafica dei dépliant e dei flyer dev’essere essenziale, esaustiva e riprendere lo stile architettonico dello stand. Un consiglio molto utile è quello di rivolgersi a un grafico professionista per la realizzazione di materiale pubblicitario e informativo, evitando il fai da te.

Ogni cliente, inoltre, si aspetta di ricevere un gadget negli stand fieristici. I più apprezzati sono i gadget utili, come penne o gomme da cancellare, oppure piccoli prodotti per la cura della persona. È importante che il logo del brand sia bene in vista e che il gadget non sia qualcosa che possa essere smarrito.

La luce nel tuo stand espositivo

Se vuoi un allestimento dello stand da fiera che sia veramente perfetto devi pensare a fondo anche all’illuminazione. Generalmente le fiere si svolgono in padiglioni molto luminosi e molto grandi, ma ogni stand deve concentrare la propria illuminazione per attrarre il cliente. Il modo più elegante di illuminare è sicuramente quello che prevede l’uso di faretti. È importante che la luce sia calda e naturale, abbastanza forte da vedere distintamente tutti i particolari dello stand ma non accecante. Puoi dare un tocco di classe e di aiuto al cliente posizionando una piccola lampada da tavolo di design sul tavolo dove ci si siede: in questo modo il cliente può leggere con più facilità il materiale informativo senza stancare lo sguardo ed è più invogliato all’acquisto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *