Arte e cultura

Baby la serie inspirata al Caso Parioli di Roma arriva su Netflix

Una regia firmata Andrea De Sica e Anna Negri per raccontare uno dei casi di cronaca che ha più scioccato l’Italia qualche anno fa. Il 30 novembre arriva su Netflix Baby la serie ispirata al Caso Parioli di Roma.

Caso Parioli di Roma

Se ben ricordate, qualche anno fa, il mondo della cronaca italiana ha raccontato il caso delle baby squillo che riceveva per appuntamento in un appartamento ai Parioli di Roma. Tra i clienti delle ragazzine anche alcuni volti noti del panorama politico italiano, come Mauro Floriani marito di Alessandra Mussolini. Secondo quanto reso noto, all’epoca dei fatti, le due ragazzine che frequentavano il liceo, avevano deciso di prostituirsi volontariamente  in cambio di denaro, abiti nuovi e cocaina. Tutto questo è stato messo in scena dal nipote di Cristian De Sica, Andrea.

Baby la serie inspirata al Caso Parioli

Il prossimo 30 novembre in Italia, ma non solo, arriva la serie Baby inspirata al Caso Parioli. Il racconto di una realtà complicata, dove i ragazzi vivono in una grande bolla dove tutto non è vero e l’apparire diventa più importante della qualsiasi cosa. A commentare Baby è stato lo stesso Andrea De Sica che, secondo quanto riportato da Ansa, ha dichiarato: “Per me è stata una grandissima opportunità. Dare la mia visione a questa serie è stato intrigante. Raccontiamo storie di ragazzi alla disperata ricerca della loro identità e dell’amore. L’aspetto della prostituzione c’è, ma non ci sarà nulla di sensazionalistico, anzi. C’è un ribaltamento di ruoli tra giovani e adulti“.

Il cast della serie Baby

Nel cast troveremo Benedetta Porcaroli e Alice Pagani, che interpretano le due protagoniste Chiara e Ludovica. Insieme a loro anche Brando Pacitto nei panni di Fabio, un ragazzo gay incapace della sua natura e Isabella Ferrari che interpreta i panni della mamma pariolina e Paolo Calabresi, il quale sarà il volto del procuratore di clienti per le due ragazzine.

Join The Discussion

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.